menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casa-vacanze, un volume d'affari che sfiora i 350mila euro: cresce il fenomeno Airbnb

Gli annunci includono sistemazioni quali stanze private, interi appartamenti, castelli e ville, ma anche altro

Un volume d'affari che sfiora i 350mila euro. E' un fenomeno in crescita anche nel Cesenate quello di Airbnb. Si tratta di un portale online che mette in contatto persone in cerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi, con persone che dispongono di uno spazio extra da affittare, generalmente privati. Gli annunci includono sistemazioni quali stanze private, interi appartamenti, castelli e ville, ma anche barche, baite, case sugli alberi, igloo, isole private e qualsiasi altro tipo di alloggio.

Nel comune di Cesena, secondo quanto emerge da una ricerca condotta dalla faentina JFC, gli host attivi nel corso del 2017 sono stati 80 per un totale di 110 annunci di cui il 45% relativo ad appartamenti interi ed il 55% a stanze private. Gli arrivi registrati dal portale sono stati 1.900 e le presenze 5.130 con una permanenza media di 2,7 giorni. L’età media degli host è di 45 anni. L’Italia è il primo Paese di provenienza degli ospiti di Airbnb con 1.300 arrivi (pari al 68,4%), seguita da Francia (130 arrivi), Germania (60 arrivi), Stati Uniti (50 arrivi), Inghilterra (50 arrivi) e Svizzera (30).

Nel comune di Cesenatico gli host attivi nel corso del 2017 sono stati 130 per un totale di 280 annunci, di cui l’80% relativo ad appartamenti interi ed il restante 20% a stanze private. Gli arrivi registrati dal portale sono stati 1.800 e le presenze 11.340 per una permanenza media di 6,3 giorni. L’età media degli host è di 47 anni. Per quanto riguarda i paesi di provenienza, il primo Paese è l’Italia con 1.200 arrivi pari al 66,7%. Seguono la Germania con 110 arrivi, gli Stati Uniti (90), la Francia (80), la Svizzera (60) e la Russia (40).

Se si valuta l’incidenza delle presenze generate da Airbnb sul totale delle presenze ufficialmente registrate, Cesena "beneficia" di una quota aggiuntiva di ospiti pari al 3,70%, mentre Cesenatico dello 0,34%. La città malatestiana ha un valore medio di vendita per annuncio di 44,30 euro, mentre quella rivierasca di 63,90.

Il numero mediano più alto di notti in cui i guest soggiornano in un “annuncio” si registra a Ravenna con 28 notti, seguita da Cervia (26), Ferrara (24), Cesenatico (23), Rimini e Riccione (entrambe 21 notti), Forlì (16) e Cesena (13). Complessivamente, nei Comuni analizzati l’indice di internazionalizzazione degli Ospiti di Airbnb è pari al 44,9%. Valore che sale al 46,9% per i Comuni capoluoghi di Provincia e cala, invece, al 34,8% per le località balneari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento