Economia

Nuovo direttore generale per la Banca di Credito Cooperativo di Gatteo: è Daniele Bagni

Il “new deal” sarà focalizzato su una gestione prudenziale del credito che contemporaneamente miri al futuro e alla crescita economica del territorio, con l’obiettivo di rilanciare le attività della banca con ancora maggiore forza e impegno

Nuovo direttore generale per la Banca di Credito Cooperativo di Gatteo. Si tratta del 53enne Daniele Bagni di Cesena, laureato in economia delle imprese cooperative e delle organizzazioni non profit. Subentra a Rino Sarpieri , direttore dal 2008 al 2014. Bagni vanta un’importante esperienza in ambito bancario che ha origine nei primi anni ottanta presso il Credito Italiano, dove ha iniziato la sua carriera ed ha acquisito una formazione completa su tutti i settori dell'attività bancaria. Ha fatto il suo ingresso nel credito cooperativo, in Banca di Cesena, alla fine degli anni novanta con il ruolo di vice direttore generale.

“Entro a far parte di una realtà solida, con indici patrimoniali in regola e con un forte radicamento territoriale, evidenziato non solo da una compagine stabilmente sopra i 2.000 soci, ma dal sostegno mai mancato al territorio - afferma Bagni -. Solo nel 2014 ad oggi sono stati deliberati oltre 94 milioni di euro di nuovo credito per 1.083 nuove richieste.” “La visita ispettiva di Banca d’Italia che si è da poco conclusa, ci ha indicato le linee guida per alcuni miglioramenti organizzativi che realizzeremo nei prossimi mesi e migliorato le politiche di accantonamenti prudenziali portando il livello di copertura delle sofferenze a percentuali superiori alle medie di sistema", aggiunge.

"Queste politiche prudenziali hanno però comportato una inevitabile compressione dei risultati reddituali in questi ultimi anni - conclude Bagni -. Su queste basi ora, con ancora maggior forza e impegno rilanceremo l’attività della Banca. Affronto questa nuova sfida con ottimismo e fiducia, sicuro di poter contare su 100 collaboratori validi, motivati e preparati. Assieme costituiamo una grande squadra al servizio di tutti voi, dei nostri clienti, dei soci e delle comunità dove la banca opera." “Il Consiglio di Amministrazione ha scelto un manager che ha raggiunto alti livelli di professionalità, con la certezza che saprà far bene anche da noi, dove potrà contare su una struttura capace e motivata", ha dichiarato il presidente Gabriele Galassi.

Il “new deal” sarà focalizzato su una gestione prudenziale del credito che contemporaneamente miri al futuro e alla crescita economica del territorio, con l’obiettivo di rilanciare le attività della banca con ancora maggiore forza e impegno. Da un lato infatti si seguirà con attenzione il percorso di ristrutturazione del credito anomalo conseguito per effetto della crisi, mentre, dall’altro lato si metteranno a disposizione i finanziamenti necessari a sostenere gli investimenti per favorire la crescita e lo sviluppo del territorio.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo direttore generale per la Banca di Credito Cooperativo di Gatteo: è Daniele Bagni

CesenaToday è in caricamento