Dagli affitti dei fuorisede alla voglia di un "pezzetto" di verde, le tendenze del mercato immobiliare

"Non parlerei di mercato bloccato, si parte dal presupposto che Cesena non è una città da appartamenti sfitti, la domanda è sempre superiore all'offerta"

Tra le tante categorie che vedono un futuro incerto c'è sicuramente quella degli studenti universitari. Gli atenei come è noto non abbandoneranno del tutto la didattica a distanza, in tempi di crisi economica da Covid una opportunità per gli studenti fuori sede che anche a Cesena sono tornati nelle città di origine, per liberarsi del peso dell'affitto. In questa estate, non c'è sicuramente una corsa alle stanze migliori, come negli anni passati, ma ci sono comunque segnali di ripartenza.

"Non parlerei di mercato bloccato - spiega Giorgio Mislea - uno dei soci di Romagna Case- si parte dal presupposto che Cesena non è una città da appartamenti sfitti, la domanda è sempre superiore all'offerta, e il prezzo dei canoni sale. Anche in questo momento ho persone, e parlo di lavoratori con contratti, che non riescono a trovare una soluzione in affitto". Dopo aver sottolineato che non c'è una corsa da parte degli universitari per quanto riguarda disdette o risoluzioni contrattuali, Mislea spiega che "a Cesena per una stanza singola si va dai 250 ai 300 euro in media". Poi svela una tendenza molto interessante nel settore immobliare post lockdown.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le persone che sono state chiuse in casa per mesi sentono il bisogno di un pezzetto di verde. In tanti cercano soluzioni indipendenti con un giardino anche piccolo, e sono disposti anche ad allontanarsi diversi chilometri dal centro, nelle zone più periferiche. La quarantena forzata che tutti abbiamo osservato ha fatto nascere la necessità di una sorta di valvola di sfogo, specialmente per chi ha bambini. Molti hanno preso coscienza dei limiti delle proprie abitazioni, e vogliono migliorare la qualità di vita a partire dalle loro case".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Positiva una bambina di prima elementare, in quarantena 19 alunni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento