Martedì, 28 Settembre 2021
Economia

Da quasi 30 anni porta avanti i propri vigneti in modo biologico: premiata col "Bella di Cesena 2021"

La consegna è avvenuta giovedì all’agriturismo Ca’ ad Pancot, alla presenza di oltre 30 soci

E’ stato assegnato a Maria Daniela Galassi il premio “Bella di Cesena 2021” istituito dall’Associazione Terre Centuriate Cesenati come riconoscimento a persone del cesenate che si sono distinte per favorire la crescita del territorio. La consegna è avvenuta giovedì all’agriturismo Ca’ ad Pancot, alla presenza di oltre 30 soci. La Galassi conduce con metodo biologico un’azienda viticola situata a Paderno di Cesena.

"Daniela Galassi - ha affermato il presidente delle Terre Centuriate Michele Ceccaroni – da quasi 30 anni porta avanti i propri vigneti in maniera biologica, rispettosa dell’ambiente, e lo scopo del nostro premio è proprio questo: valorizzare coloro che operano per il bene e la crescita del territorio”. Sono circa 60 gli ettari di vigneto che Daniela Galassi coltiva. “Sono stata una delle prime a credere nel biologico – ha affermato – quando eravamo davvero pochi con questa mentalità, specie nel settore del vino. Oggi le aziende sono più numerose, ma abbiamo il merito di aver aperto una strada”.

Daniela considera i suoi vigneti come dei figli, non a caso ha dato un nome a ciascuno a seconda delle zone i cui si trovano o delle caratteristiche che hanno: ecco allora che c’è il vigneto della Pieve, il vigneto Renato, in memoria del padre, dalle cui uve si produce il “Nato Re”, il vigneto della volpe, il vigneto del fattore. "Faccio vinificare le mie uve presso cantine di mia fiducia – ha specificato – seguita da esperti. L’uva in eccesso la conferisco alla Cantina di Forlì, una realtà moderna e al passo con i tempi, molto professionale e con persone oneste".

Il premio Bella di Cesena è giunto alla nona edizione e, prima della Galassi, questi sono stati gli altri premiati: Claudio Lugaresi (fitopatologo, 2013), Walther Faedi (ricercatore, 2014), Cristiano Riciputi (giornalista, 2015), Giancarlo Brighi (esperto della Centuriazione, 2016), Istituto Agrario di Cesena (con preside Camillo Giorgi, 2017), Renzo Piraccini (presidente Macfrut, 2018), Gilberto Molari (vivaista-ricercatore, 2019), famiglia Moretti (agricoltori, 2020). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da quasi 30 anni porta avanti i propri vigneti in modo biologico: premiata col "Bella di Cesena 2021"

CesenaToday è in caricamento