Da gennaio fatturazione elettronica per le imprese, un incontro per capire cosa cambierà

Molte sono le novità alle quali aziende e professionisti  dovranno adeguarsi a partire primo gennaio 2019

Mancano pochi  giorni all'entrata in vigore dell'obbligo di fatturazione elettronica  e molte imprese si chiedono cosa cambierà. Molte sono le novità alle quali aziende e professionisti  dovranno adeguarsi a partire 1° gennaio 2019. Per affrontare il  cambiamento ed offrire alle aziende un'attenta analisi delle novità,  delle soluzioni e degli strumenti a disposizione, Confartigianato ha  organizzato una serie di incontri formativi gratuiti sul territorio. Mercoledì alle 18 si terrà un seminario alla sala  consiliare del comune di Bagno di Romagna in piazza Martiri 25 luglio  1944 a San Piero in Bagno. "Anche le piccole imprese artigiane - rimarca il responsabile  Confartigianato Valle Savio Pierluigi Battistini - sono chiamate a  questo passaggio epocale. Confartigianato si è mossa per rendere  graduale e sostenibile questa trasformazione  ed è al fianco delle  imprese per rendere la fattura elettronica un'opportunità per lo  sviluppo digitale dell'impresa. Durante l'incontro verranno presentato  gli aspetti normativi da conoscere per assolvere correttamente ai nuovi  obblighi e gli strumenti che Confartigianato mette a disposizione per la gestione del servizio. La partecipazione è libera e gratuita per tutte  le imprese e i professionisti interessati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento