rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia

Cupla, per la prima volta una donna alla guida dei pensionati del lavoro autonomo

La nuova presidente subentra a Mario Zecchini, presidente dei pensionati Fipac-Confesercenti

ll Cupla, coordinamento unitario dei pensionati del lavoro autonomo, composto da 7 associazioni provinciali dei pensionati (Anap Confartigianato, Associazione Pensionati Cia, 50&Più – Confcommercio, Cna Pensionati, Federpensionati Coldiretti, Fipac-Confesercenti e Anpa Pensionati Confagricoltura) con una  rappresentanza di oltre 30.000 soci nella provincia di Forlì-Cesena del mondo del lavoro autonomo ha riunito nei giorni scorsi i propri organi e, seguendo il criterio della rotazione, ha scelto la nuova presidente.

Per la prima volta nell’arco di 30 anni di attività del Cupla è risultata eletta una donna, Paola Fava, in rappresentanza di Cna Pensionati. Nella sua lunga carriera in Cna, durata oltre 40 anni, Paola Fava è stata responsabile del Patronato Epasa e segretaria di Cna Pensionati, sapendo cogliere e dare risposte ai bisogni dei cittadini più fragili. La nuova presidente subentra a Mario Zecchini, presidente dei pensionati Fipac-Confesercenti. “In questi anni, sotto la mia presidenza - afferma Zecchini - il Cupla ha sviluppato iniziative rivolte a promuovere l’invecchiamento attivo e l’inclusione allo scopo di migliorare le politiche socio-sanitarie a favore della popolazione anziana. La pandemia ci ha visti presenti nel proporre quei correttivi necessari a fronteggiare situazioni di emergenza sanitaria e sociale che non vorremmo più rivedere”.

“L’impegno del Cupla proseguirà sotto la nuova presidenza che avrà un mandato di due anni - afferma Fava - con priorità su sanità e welfare. Auspichiamo che il Pnrr contenga fondi da dedicare agli anziani non autosufficienti e preveda uno stanziamento di risorse adeguato a questo scopo: finanziare il necessario ampliamento dei servizi pubblici (domiciliari, semi-residenziali e residenziali), definire alcune nuove regole rispetto agli obiettivi e alle modalità di funzionamento del sistema, per migliorare la qualità e l’appropriatezza delle risposte”.

A Zecchini sono andati i ringraziamenti dell’intera assemblea per l’impegno e la qualità del lavoro svolto in questi anni, che proseguirà nella sua carica di vicepresidente, come previsto dallo statuto. È stato riconfermato segretario organizzativo del Cupla Alberto Amadori. "Vorremmo riprendere la nostra attività in presenza, con una serie di incontri organizzati sia a Forlì che a Cesena - conclude Fava - come primo incontro pensiamo a un seminario di approfondimento sulla medicina territoriale e sul ruolo del Distretto Sanitario". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cupla, per la prima volta una donna alla guida dei pensionati del lavoro autonomo

CesenaToday è in caricamento