rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Economia

Cultura, Patrignani: "Cesena può crescere, deve essere volano per l'economia"

Il presidente di Confcommercio: "La cultura venga messa in relazione con gli altri pilastri della coesione urbana, a partire dal commercio"

Confcommercio cesenate appoggia i grandi progetti culturali della città. "Le politiche culturali sono fondamentali  - spiega il presidente Corrado Augusto Patrignani - per accrescere la qualità della vita di Cesena e Confcommercio guarda alla loro valorizzazione come ambito di sviluppo fondamentale per la nostra comunità. Ben vengano, dunque, azioni per reperire, riqualificare i contenitori, potenziare i servizi della Grande Malatestiana, ampliare ulteriormente gli spazi con il terzo lotto, studiare una razionalizzazione e implementazione del sistema museale, realizzare la Grande Pinacoteca, potenziare le biblioteche di quartiere creando ambiti di cultura vissuta anche in periferia".

"Quel che Confcommercio chiede - prosegue Patrignani - inoltre è che la cultura non venga pensata e programmata come un compartimento stagno, ma venga messa in relazione con gli altri pilastri della coesione urbana, a partire dal commercio oltreché del turismo, promuovendo maggiori interrelazioni fra ambiti intimamente connessi, a partire dal centro storico ma proseguendo fino alle periferie dove vanno create maggiori sinergie. La cultura come volano dell'economia: questo il concetto".

"Cesena ha ottime possibilità di crescita in ambito culturale imperniandola non solo attorno al gioiello della Malatestiana, ma rilanciando mete di alto livello come la Rocca, i musei, l'Abbazia,  gli edifici religiosi puntando anche sul turismo devozionale e religioso. Ne avrebbe ancora di più e con lei gli altri comuni confratelli romagnoli se l'offerta culturale integrata della Romagna, completa e sinergica nei suoi vari poli artistico, espositivo, bibliotecario, museale, venisse raccordata con maggiore efficacia con il vantaggio che ne  deriverebbe in incremento di flussi turistici, da cui trarrebbe giovamento l'intera economia territoriale".

"Una sfida - conclude il presidente di Concommercio - che i nostri amministratori debbono porsi e possono vincere giocando di squadra:  vale a dire puntando sull'offerta culturale come fattore anche economico e propulsore di sviluppo, proponendola nella sua straordinaria completezza romagnola, correlata agli altri punti di forza del nostro distretto del buon vivere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura, Patrignani: "Cesena può crescere, deve essere volano per l'economia"

CesenaToday è in caricamento