menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli echi della crisi Trenkwalder arrivano anche a Cesena: lavoratori alla Cgil

Nidil Cgil Cesena informa che "sta monitorando con attenzione la situazione della azienda e sarà in prima fila per garantire tutela ai lavoratori coinvolti in questa situazione di difficoltà".

Arrivano anche a Cesena gli echi della crisi che ha investito l’agenzia per il lavoro Trenkwalder, che il 19 ottobre scorso ha portato alla chiusura di numerose filiali del gruppo su tutto il territorio nazionale e al mancato pagamento di oltre 5000 lavoratori. Molti persone si sono già rivolte alla Camera del Lavoro di Cesena per avere informazioni. Nidil Cgil Cesena informa che "sta monitorando con attenzione la situazione della azienda e sarà in prima fila per garantire tutela ai lavoratori coinvolti in questa situazione di difficoltà".

"Il 14 ottobre, dopo la sospensione delle linee di credito bancario, Trenkwalder non ha provveduto al pagamento della maggior parte dei lavoratori somministrati - illustra il sindacato -. Il 20 ottobre, visto il perdurare della criticità, l’azienda ha depositato domanda per l’ammissione alla procedura di concordato preventivo al Tribunale di Modena". Ad oggi oltre 5000 dipendenti della Apl sono senza stipendio. Intanto le aziende utilizzatrici si stanno muovendo per trovare una rapida soluzione.

Il Nidil Cgil chiarisce "che esiste il principio di solidarietà di cui all’articolo 35 comma 2 del decreto legislativo 81/2015 che prevede che l’azienda utilizzatrice si faccia carico della situazione e si sostituisca alla agenzia retribuendo i collaboratori". Il 21 ottobre si è svolto a Modena un incontro tra l’amministratore unico di Trenkwalder e le organizzazioni sindacali. "Le parti hanno convenuto che Trenkwalder rinuncerà all’applicazione delle penalità per risoluzione anticipata del contratto - spiega il sindacato -. I lavoratori coinvolti nella crisi da diversi giorni si recano presso i ns. uffici per effettuare le dimissioni volontarie". Nidil Cgil informa che "sta seguendo l’evoluzione della situazione con l’obbiettivo primario di salvaguardare la continuità del rapporto lavorativo. I lavoratori colpiti dalla “crisi” Trenkwalder possono rivolgersi ai nostri uffici (telefono 0547642111, cell. 3458826333) e a recarsi nella Camera del Lavoro in via T.M.Plauto, 90". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento