Crisi, l'urlo di Confartigianato: "Imprese prigioniere degli impedimenti burocratici e fiscali"

Da sessant'anni fa, osservano gli artigiani, "la situazione è addirittura degenerata e le imprese sono diventate prigioniere di una condizione che le indebolisce enormemente nella competizione con i loro concorrenti internazionali

Confartigianato Cesena aderisce alla mobilitazione indetta da "Rete Imprese Italia per chiedere con forza a Governo e Parlamento una svolta urgente di politica economica. Durante la mobilitazione, che si terrà il 18 febbraio a Roma dal titolo "Senza l'impresa non c'è Italia. Riprendiamoci il futuro", verrà anche presentato un manifesto con le proposte e le richieste di Rete Imprese Italia per un reale cambiamento economico e sociale.

Anche a sindaci, giunte e, in vista delle prossime amministrative a partiti, liste e candidati, Confartigianato chiede "interventi concreti per liberare le imprese  dalle funi con cui sono imbrigliate da fisco e burocrazie voraci, un vortice di adempimenti che sta finendo per diventare la loro prima occupazione".

Da sessant'anni fa, osservano gli artigiani, "la situazione è addirittura degenerata e le imprese sono diventate prigioniere di una condizione che le indebolisce enormemente nella competizione con i loro concorrenti internazionali. Sembra esserci un gusto quasi masochistico da parte della pubblica amministrazione ad ostacolare le imprese. Più i nostri politici parlano di crescita, di occupazione e di sviluppo e più adottano provvedimenti  che penalizzano il sistema delle imprese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Gruppo di presidenza Confartigianato Federimpresa Cesena chiede di "liberare l’impresa per consentire di competere sul mercato senza il peso insostenibile delle inefficienze normative e fiscali. Soltanto le imprese possono essere in grado di creare sviluppo ed occupazione ma per farlo hanno bisogno di un ambiente favorevole allo sviluppo e non in un contesto dove vengono trattati con sospetto prevenzione da parte di una pubblica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento