Crisi, il 2012 l'anno più duro: imprese artigiane calate del 2,5%

Nel comprensorio cesenate, le imprese artigiane sono 7.263, rappresentano il 33% delle imprese attive e occupano il 22% degli addetti

Il 2012 è stato un anno particolarmente difficile per le imprese, una conferma ulteriore arriva dall’analisi dei dati dell’Albo imprese artigiane. Nel comprensorio cesenate, le imprese artigiane sono 7.263, rappresentano il 33% delle imprese attive e occupano il 22% degli addetti. L’artigianato si conferma uno dei comparti più importanti del nostro territorio. Nel 2012 si è registrato un calo di imprese in quasi tutti i comuni del comprensorio: complessivamente si sono perse 194 imprese (-2,6%), riduzione di gran lunga superiore a quella rilevata lo scorso anno.

Nel comune di Cesena le imprese artigiane attive calano per il quinto anno consecutivo: al 31 dicembre erano 2.865 (-2,5% rispetto all’anno precedente). Sempre elevato il turnover: nel corso dell’anno si sono iscritte all’Albo 183 nuove aziende mentre 254 hanno cessato l’attività. Complessivamente, sono stati 437 i soggetti imprenditoriali (il 15% del totale) che si sono affacciati per la prima volta sul mercato o ne sono definitivamente usciti.

Nei cinque anni dal 2008 al 2012, nel comprensorio si sono perse 450 imprese artigiane (-6%) e a Cesena sono diminuite di 197 (-6,4%). Nel solo 2012 si sono perse, a livello comprensoriale, 200 imprese (-2,6%) e a Cesena 75 imprese (-2,5%): in un solo anno la riduzione è stata pari a quasi il 40% di tutto il quinquennio considerato.

“Questi dati contribuiscono a confermare che l’anno appena trascorso è stato il più “duro” dentro una lunga crisi – spiega Sanzio Bissoni, presidente di CNA Cesena – Il sistema delle piccole imprese sta pagando un prezzo molto caro: è sempre più difficile riscuotere ed è ancora elevato il ricorso agli ammortizzatori sociali. Il fatturato ha subito una notevole contrazione: fatto 100 il valore del fatturato del 2008, nel 2012 si è attestato sotto il 75% con una perdita reale di valore che si avvicina al 40%”.

“Siamo in presenza di un mercato difficile da affrontare – afferma Roberto Sanulli – responsabile CNA Cesena Val Savio – per cui diventa sempre più importante, prima di fare una qualunque scelta imprenditoriale, valutare attentamente tutti i potenziali scenari. Per facilitare questo approccio, come CNA, mettiamo a disposizione dei neoimprenditori una consulenza specialistica. Continuiamo a garantire l’inizio attività a costo zero, per facilitare coloro che hanno deciso di mettersi in proprio. Parallelamente, accompagniamo le neoimprese all’accesso al credito agevolato. Grazie al consorzio UNIFIDI, e utilizzando i contributi messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale di Cesena, siamo riusciti a proporre finanziamenti a tassi d’interesse ridotti, con un risparmio del 2% sui tassi di mercato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I nostri interventi – conclude Bissoni – intendono assicurare la sostenibilità delle giovani imprese e la loro capacità di innovazione, per garantire, anche in futuro, la competitività del nostro territorio. Il perdurare della situazione di crisi, però, impone l’adozione di misure, sia a livello nazionale che locale, per sostenere il tessuto imprenditoriale, in primo luogo la riduzione del carico fiscale e la semplificazione degli adempimenti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

  • Il furgone come "ariete", spariscono borse e scarpe di lusso: colpo da 100mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento