Savignano, crisi dell'edilizia: Cna chiede la turnazione negli appalti pubblici

Gasperini: “Abbiamo il principio, la normativa che lo disciplina e le ipotesi a cui applicarlo. Non facciamo che manchi solo la volontà politica di realizzare quanto necessario”

Cna Est Romagna e Cna Costruzioni, il settore che raggruppa le imprese dell’edilizia aderenti all’Associazione, hanno inviato una richiesta formale ai Sindaci affinché garantiscano la piena operatività delle disposizioni di legge. E' quanto illustra Marco Gasperini, presidente di Cna Est Romagna, spiegando che "naturalmente il tutto nel rispetto del principio del possesso dei requisiti tecnico-professionali delle imprese invitate".

"Il nostro territorio vive in questo particolare momento storico grandi difficoltà nel creare e sviluppare opportunità di lavoro - esordisce Gasperini -. Nel panorama generale esistono imprese e settori che, più di altri, sentono il peso della crisi. Fra questi,  troviamo il comparto edile che si trova in una situazione pre-agonizzante. Per capire il tipo di impatto determinato da tale situazione, si deve considerare che l’edilizia era nel periodo pre-crisi, il settore che contava il maggior numero di imprese. Ad una situazione già difficile a causa della crisi, si aggiunge l’aspetto non secondario legato ai vincoli del patto di stabilità che impedisce, anche agli Enti locali più virtuosi, di effettuare investimenti per i quali avrebbero le coperture finanziarie".

"In una situazione come quella denunciata, ogni singolo Comune del territorio ha l’obbligo morale di suddividere le poche risorse esistenti fra il maggior numero di imprese - continua il presidente dell'associazione di categoria dell'area Est Romagna -. Esistono normative che consentono di chiamare, per l’esecuzione dei lavori pubblici che non superino determinati importi , direttamente le imprese interessate. Quello che si vuole evitare è che siano sempre gli stessi soggetti a ricevere gli inviti. È necessario che tale procedura, preveda la rotazione degli inviti. In tale modo si assicura che un più ampio numero di soggetti benefici di quel poco che attualmente risulta disponibile".

"Dall’osservazione dell’andamento dell’affidamento dei lavori pubblici, non sempre e non tutti sono rispettosi di quanto previsto dalla normativa. Abbiamo la necessità che il principio normativo diventi valore condiviso a livello politico dalle Amministrazioni locali e non semplice opzione operativa lasciata alla facoltà degli uffici tecnici comunali - chiosa Gasperini -. Per questo motivo Cna Est Romagna e Cna Costruzioni, il settore che raggruppa le imprese dell’edilizia aderenti all’Associazione, hanno inviato una richiesta formale ai Sindaci affinché garantiscano la piena operatività delle disposizioni di legge. Naturalmente il tutto nel rispetto del principio del possesso dei requisiti tecnico-professionali delle imprese invitate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Gasperini "è necessario che il sostegno alle imprese, al di là delle generiche affermazioni di vicinanza e solidarietà, si sostanzi in atti concreti. Il mondo della politica deve farsi carico di agire, realizzando quello che spesso viene proclamato solo a parole. Abbiamo il principio, la normativa che lo disciplina e le ipotesi a cui applicarlo. Non facciamo che manchi solo la volontà politica di realizzare quanto necessario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento