Rubicone, la crisi delle imprese: stritolate dalle mancate riscossioni

Tour alla scoperta dei problemi e delle esigenze delle imprese artigianali per i sindaci del Rubicone protagonisti di Essere in Impresa, l'iniziativa promossa da Confartigianato Federimpresa Cesena

Visita all'Artigiana Plast

Tour alla scoperta dei problemi e delle esigenze delle imprese artigianali per i sindaci del Rubicone protagonisti di Essere in Impresa, l'iniziativa promossa da Confartigianato Federimpresa Cesena. Elena Battistini, sindaco di Savignano e Miro Gori di San Mauro Pascoli (per problemi familiari non era presente Gianluca Vincenzi sindaco di Gatteo) hanno visitato insieme le imprese artigiane dei tre Comuni.

Invece Quintino Sabattini (Sogliano), Mirella Mazza (Borghi) e Franco Cedioli (Roncofreddo) sono entrati nei laboratori di vari settori artigianali delle tre piccole municipalità collinari, accompagnati dal presidente Confartigianato del Rubicone Marco Evangelisti e dal responsabile Bruno Della Motta: fabbricazione parti in cuoio per calzature, lavorazione materiale plastico, realizzazione e sviluppo modelli e design per calzature, panificazione, confezioni di magleria, movimentazione terra, tutte imprese radicate da tempo nel territorio.

“I problemi lamentati dalle imprese – sottolineano il presidente Evangelistie il responsabile Bruno Dellamotta - spicca la  difficoltà delle riscossioni e gli imprenditori hanno messo in luce lo spread che esiste per questo aspetto fra Italia e Paesi stranieri. In Germania, ha detto il titolare dell'azienda Miller srl che si trovata ad esigere un credito da un cliente teutonico, con una semplice procedura del legale il negozio creditore, che non riusciva a far fronte ai debiti, è stato fatto chiudere e parte del ricavato è stato destinato al pagamento del debito. Altra emergenza per le imprese è l'abusivismo, annoso fenomeno, con pensionati o dipendenti pubblici che fanno concorrenza sleale col doppio lavoro in nero. Le imprese seguono con interesse le vicende del comune unico del Rubicone, a cui tutti si sono detti favorevoli auspicando che Gatteo possa entrare nel nuovo ente, almeno in un secondo momento. Fermento anche per l'apertura del nuovo casello e non si capisce perché non sia stato ancora inaugurato e reso operativo, visto che tutto sembra ultimato”.

“Nei comuni collinari di Sogliano, Borghi e Roncofreddo – prosegue Dellamotta – la più grossa lamentela delle aziende riguarda la carente coesione fra mare e collina, con la richiesta di un intervento di marketing territoriale che faccia conoscere non solo le attrattive della riviera, ma dell'entroterra e dei borghi. Carente nella periferia del Rubicone è la viabilità: il territorio è tagliato fuori dalla viabilità che conta e che può portare famiglie e vacanzieri a visitare la zona. Il Passo dei Meloni che dovrebbe allacciare questa zona all'E45 è un progetto datato ma ancora ritenuto indispensabile. Il tema delle mancate riscossioni è sentito anche dalle aziende artigiane di produzione locate in collina, inoltre imprese che lavorano per Hera ed enti pubblici protestano perché sono costrette a lavorare sempre sottocosto e, visto che molte debbono ancora essere pagate per lo spalamento del nevone di febbraio, si teme che la prossima volta ci saranno molti che non andranno più a fare il servizio”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una passione grande per il Cesena, Savignano piange il suo barista: "Un tifoso vero"

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Autoerotismo in giro per la città: 15enne nei guai, diverse donne spaventate

  • Schianto tra due auto in galleria nel cantiere in E45: un ferito grave

  • Scontro all'incrocio, un'auto si cappotta e l'altra finisce contro il palo: tre feriti

Torna su
CesenaToday è in caricamento