Crisi, Confcommercio: "Per far respirare le imprese ci vuole credito agevolato"

Prosegue pertanto l'impegno di Confcommercio e di Confidi per le imprese, suo braccio operativo sul versante del credito, per assicurare sempre più opportunità alle imprese. "In tempi di crisi il nostro impegno si è ulteriormente intensificato"

Prosegue pertanto l’impegno di Confcommercio e di Confidi per le imprese, suo braccio operativo sul versante del credito, per assicurare sempre più opportunità alle imprese. “In tempi di crisi il nostro impegno si è ulteriormente intensificato. L'esigenza di credito agevolato per investimenti ma anche per poter avere la necessaria liquidità per la gestione d'impresa è fortissima per le attività di commercio, turismo e servizi - dice il presidente di Confidi per le imprese Confcommercio Corrado Augusto Patrignani -. I fronti su cui ci muoviamo sono molteplici e cerchiamo di erogare servizi mirati che coprano i bisogni specifici di chi è titolare d'impresa. Fra le varie linee di credito, una iniziativa speciale per agevolare le imprese turistiche scaturisce dai finanziamenti della legge 40 con tasso dell’1% grazie all’intervento di Confidi per le imprese”.

“Beneficiarie sono le imprese che intendono riqualificare e ristrutturare alberghi e stabilimenti balneari o altre tipologie turistico-ricettive . Fra le altre misure spicca l’accordo per la ripresa 2015 siglato tra Abi e organizzazioni delle imprese tra cui Confcommercio. Lo strumento oltre a riguardare il tema della sospensione e allungamento dei finanziamenti prevede anche interventi per agevolare il finanziamento dei progetti imprenditoriali di investimento, il rafforzamento della struttura patrimoniale delle imprese e interventi per lo smobilizzo dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della pubblica amministrazione".

"Un'altra misura - prosegue il direttore Confidi per le imprese Alberto Pesci _ riguarda la possibilità di ottenere sulle operazioni di microcredito l’intervento del Fondo di Garanzia. I soggetti beneficiari che possono ottenere la garanzia sono esclusivamente Le imprese già costituite o i professionisti già titolari di partita Iva, in entrambi i casi da non più di 5 anni che rispettino certi parametri dimensionali. Sono ammissibili alla garanzia del Fondo i finanziamenti finalizzati all’acquisto di beni e servizi direttamente connessi all’attività svolta oltre che al pagamento di retribuzioni di nuovi dipendenti o soci lavoratori e al sostenimento dei costi per corsi di formazione".

"Confidi per le imprese - aggiunge il direttore Confidi Alberto Pesci - unitamente alla Banca di Cesena ha approntato un prodotto dedicato espressamente alle imprese commerciali del centro storico del comune di Cesena, dei centri storici degli altri comuni e dei piccoli borghi, con tassi di interesse particolarmente agevolati e con un iter di istruttoria particolarmente veloce. Si tratta di un prodotto validissimo per i negozianti - e per il riassortimento delle scorte anche per operatori ambulanti che operano nei mercati dei centri storici. Il prodotto prevede per il riassortimento scorte finanziamenti fino a un massimo di tre anni e importo massimo di 10mila euro, mentre invece per il rinnovo di arredi e attrezzature locali finanziamenti fino a un massimo di 5 anni, con importo massimo di 20mila euro. La garanzia del nostro Confidi è fino al 50%".

"Stiamo inoltre affiancando le nuove imprese che vogliono entrare nel mercato - aggiunge il presidente Patrignani - spesso con progetti molto interessanti che vedono protagonisti giovani preparati e appassionati. Alle banche rinnoviamo l'invito a premiare i progetti imprenditoriali che meritano e a credere nei giovani, nuova linfa per la crescita, e in tutti coloro che vogliono intraprendere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento