rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Economia

Gozi (Confesercenti): "Il malato cronico è il commercio al dettaglio, serve una scossa come già fatto per l'agricoltura"

"Quello non alimentare è il malato più grave - sottolinea Gozi - è un malato ormai cronico, il boom degli acquisti online non ha fatto che aggravare questa situazione"

Nell'ambito dell'analisi di Confesercenti sull'andamento dell'economia locale il direttore di Confeserenti Cesena e Ravenna Graziano Gozi accende i riflettori, per l'ennesima volta, sul problema ormai cronico del commercio al dettaglio. "Quello non alimentare è il malato più grave - sottolinea Gozi - è un malato ormai cronico, il boom degli acquisti online non ha fatto che aggravare questa situazione, soprattutto per chi ha un marchio autonomo. Invece il settore dei pubblici esercizi si dimostra dinamico con un trend in crescita. Una cosa certa è che oggi non si può improvvisare, chi apre una nuova attività deve avere le informazioni e le capacità, altrimenti rischi di andare a sbattere". 

Lattuca: "C'è fiducia, accompagniamo la crescita di rimbalzo"

Gli fa eco Roberto Graziani, presidente Fondazione Carisp Cesena: "Oggi non basta più la passione per fare impresa, ci vogliono grandi capacità altrimenti rischi di rovinare una famiglia. Sul nostro territorio di competenza e qualità ne abbiamo tanta, questo innalzamento del livello si nota soprattutto nella ristorazione".

Per il 'malato' commercio al dettaglio non alimentare Gozzi propone una scossa: "Come è avvenuto per rilanciare l'agricoltura, serve un abbattimento del carico fiscale, altrimenti la situazione diventa sempre più grave, le misure che possono essere date dal Comune non bastano più, servono una strategia e delle misure forti per invertire la rotta. A Cesena c'è sempre meno shopping, ma vediamo una città anche bella che si accende di sera con la possibilità di sfruttare gli spazi all'aperto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gozi (Confesercenti): "Il malato cronico è il commercio al dettaglio, serve una scossa come già fatto per l'agricoltura"

CesenaToday è in caricamento