Crescono le imprese straniere in città, nasce un nuovo kebab in zona stazione

Ali Raza, pakistano di 37 anni, che opererà nel settore della ristorazione veloce con preparazione e vendita di kebab

Un nuovo punto di gastronomia etnica a Cesena, nella trafficata zona della stazione ferroviaria. Ha inaugurato la attività Pizzeria Kebab di Ali Raza, pakistano di 37 anni, che opererà nel settore della ristorazione veloce con preparazione e vendita di kebab, hamburger, pizza. “Ho scelto questa zona vicino alla stazione per il passaggio molto frequentato – spiega il neoimprenditore – anche da parte di tanti studenti. In città sono cresciute le attività di ristorazione di questo comparto di gastronomia etnica, che sono molto gradite perché abbinano prodotti di qualità a prezzi contenuti e anche come cibo da asporto sono molto richiesti”.

“C’è concorrenza – prosegue Alì Raza -, bisogna farsi il nome e per avere successo con il passaparola, occorre lavorare bene. Buone pietanze, cortesia, gentilezza, buon rapporto qualità prezzo. Questo il mio obiettivo. Ringrazio Confartigianato, a cui la mia impresa è associata, che mi ha affiancato in tutte le procedure per l’apertura delle attività”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono in crescita le imprese straniere attive in provincia. Al 31 dicembre se contavano 3.460 attive, il 9,4% del totale (11,9% in regione e 10,4% a livello nazionale), secondo quanto emerge dai dati Infocamere-Movimprese del 2018, elaborati dall’Ufficio Studi della Camera di Commercio della Romagna per l’Osservatorio economico della Camera di commercio della Romagna–Forlì-Cesena e Rimini. I principali settori economici risultano le “costruzioni” (1.273 imprese straniere, 36,8% sul totale delle relative imprese), il “commercio” (930, 26,9%), l’Industria Manifatturiera (364, 10,5%), gli “alberghi e ristoranti” (267, 7,7%), le altre attività di servizi (prevalentemente Servizi alle persone) (168, 4,9%) e i “trasporti” (132,3,8%). Il settore con la più alta incidenza percentuale delle imprese straniere (sul totale delle imprese attive) è quello relativo alle “costruzioni”(22,9%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento