Economia

Credito cooperativo romagnolo, ora l'assistente virtuale risponde anche su Whatsapp

La banca è sempre alla ricerca di nuove tecnologie per agevolare il cliente e l’accesso a tutti i servizi bancari

Un modo ancora più semplice ed evoluto per interagire con la tua banca e risparmiare tempo: da oggi l’assistente virtuale Sophia è anche su Whatsapp. Per attivarlo è sufficiente registrare il numero di telefono 334 6634799 nella rubrica del proprio smartphone e inviare un messaggio di testo in qualsiasi momento della giornata: Sophia risponderà immediatamente ad ogni domanda, 24 ore su 24.

Il Credito Cooperativo Romagnolo è sempre alla ricerca di nuove tecnologie per agevolare il cliente e l’accesso a tutti i servizi bancari, in particolare in questo momento in cui gli ingressi in filiale sono contingentati e solo su appuntamento. Grazie alla tecnologia machine learning di Google, basata sulla piattaforma Dialogflow, Sophia impara ogni volta che interagisce con le persone, affinando sempre di più la sua capacità di risposta. E se non sapesse rispondere a qualche quesito, chiederà di lasciare i dati per essere ricontattato da un operatore prima possibile.

Sophia è l’un assistente virtuale in forma di chatbot, sviluppato da CCR con una versione dedicata anche per smartphone. Già da un anno il Credito Cooperativo Romagnolo ha attivato l’assistente virtuale sul sito www.ccromagnolo.it offrendo alle persone che accedono al sito web uno strumento per trovare ciò di cui hanno bisogno nel minor tempo possibile. Sophia è presente sul sito, in basso a destra, sorridente e pronta a rispondere alle domande del cliente.

A Sophia il cliente può chiedere informazioni su come aprire un conto corrente, prendere appuntamento, orari delle filiali, attivare metodi di pagamento e  chiedere informazioni per accedere a consulenza e mutui. Il chatbot può anche rispondere alle domande sulla banca: storia e valori, organi societari, modello organizzativo, progetti per lo sviluppo del territorio e delle persone e iniziative dedicate ai Soci. Il successo di Sophia è rappresentato dai numeri tratti in 10 mesi di attività (da aprile 2020 a febbraio 2021): 3.114 conversazioni registrate; 2.718 conversazioni concluse con successo (pari all’86% ); 135 richieste di essere contattato da un operatore umano; riduzione del 20% del traffico di richieste.

Con l’intelligenza artificiale di Sophia, CCR vuole fornire servizi ancora più evoluti, senza mai dimenticare che la forza della Banca sta nel rapporto umano con i soci, i clienti e il territorio che è intorno: rapporto su cui si potrà sempre contare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Credito cooperativo romagnolo, ora l'assistente virtuale risponde anche su Whatsapp

CesenaToday è in caricamento