rotate-mobile
Economia

Costruttori, si chiude l'assemblea pubblica di Ance Forlì-Cesena: "Fare gioco di squadra è vincente"

L’attuale Presidente dei Costruttori di Forlì-Cesena è stato indicato dai soci di Ance regionale come Vicepresidente nella nuova legislatura che va ad iniziare

Fare squadra per affrontare le complesse sfide future e per ambire a traguardi importanti: con questo auspicio si è chiusa l’Assemblea Pubblica di ANCE Forlì-Cesena, svolta nella bella location della Chiesa di San Giacomo a Forlì. Guardando a tre esempi di opere ben riuscite ed in tempi straordinariamente brevi, la costruzione dell’Autostrada del Sole, la ricostruzione del Ponte Morandi a Genova e la diga di Ridracoli, si è sviluppato un dibattito interessante, moderato dalla giornalista Cristina Zani e dal Presidente di ANCE Forlì-Cesena, Franco Sassi.

Primo a salire sul palco il Capitano di Vascello, Gianfranco Bacchi, forlivese, al comando della Nave Amerigo Vespucci dal 2019 al 2021, che ha ripercorso la sua esperienza con la squadra di ufficiali e marinai, e la sua ricetta fatta di disciplina, ambizione, competenza per giungere a risultati ambiziosi. Subito dopo è stata la Presidente Nazionale di ANCE, Federica Brancaccio, a confrontarsi sugli obiettivi da porsi per ambire a successi di squadra, evidenziando la grande capacità delle imprese di costruzioni industriali di realizzare opere importanti quando non vi sono lacciuoli e impedimenti a rallentare le operazioni.

Emanuele Ferraloro, Vicepresidente di Federcostruzioni, genovese, ha portato l’esempio della ricostruzione del Ponte Morandi, avvenuta a tempo di record, poiché per l’urgenza si erano derogate molte normative, sottolineando come l’obiettivo non sia quello di derogare le norme, ma di averne meno, chiare, non interpretabili, che possano fungere da stimolo e non da zavorra per le iniziative. Tonino Bernabè, Presidente di Romagna Acque, ha mostrato come un’opera di grande visione come la diga di Ridracoli, sia stata realizzata con avvedutezza e grazie allo sforzo congiunto di Istituzioni, Comuni, Province e Regione, con risultati lusinghieri sia per la funzionalità, sia per la straordinaria trasformazione ambientale positiva del territorio, divenuto ora parco naturale, capace di essere richiamo per turisti e visitatori.

Infine, il saluto di Paola Casara, Assessore alle politiche per l’impresa e alla formazione, del Comune di Forlì, oltre a portare il saluto dell’Amministrazione forlivese, ha evidenziato come i risultati migliori si ottengano quando non manca il coraggio di decidere. In chiusura, il Presidente Sassi ha omaggiato i relatori con il fischietto del nostromo, strumento che, a bordo della nave Vespucci, viene utilizzato dal nostromo per trasmettere ai marinai le disposizioni impartite dal Comandante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costruttori, si chiude l'assemblea pubblica di Ance Forlì-Cesena: "Fare gioco di squadra è vincente"

CesenaToday è in caricamento