Calzaturiero, "Tecniche per la realizzazione artigianali di prodotti": al via un corso gratuito del Cercal

I posti sono 20 per un totale di 800 ore formative, mentre il termine ultimo di iscrizione è il 20 ottobre

Un percorso formativo gratuito tra scuola e imprese calzaturiere per conoscere le “Tecniche per la realizzazione artigianale di prodotti made in Italy”. Lo propone la scuola internazionale del Cercal di San Mauro Pascoli, che mette a disposizione 20 posti per 800 ore di formazione, tra aula e stage direttamente nelle imprese. Il corso è gratuito, in quanto finanziato dal Fondo Sociale Europeo attraverso la Regione Emilia-Romagna, nell’ambito del progetto Ifts (Istruzione e formazione tecnica superiore). Destinato a giovani e adulti, non occupati o occupati, in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore, alta è la percentuale di inserimento nel mondo del lavoro nelle passate edizioni, di circa il 70% dei partecipanti. L’inizio del corso è previsto nel mese di novembre.

La figura professionale del corso collabora alla progettazione tecnica di calzature e componenti, alle fasi di prototipazione e di messa in produzione. Nell’ambito della progettazione tecnica, utilizza sia metodi manuali, tipici della tradizione artigiana, sia tecnologie informatiche. Trova occupazione prevalentemente in aziende della filiera calzaturiera (calzaturifici, suolifici, tacchifici, accessoristi in genere), generalmente all’interno degli uffici tecnici e/o area produzione. I posti sono 20 per un totale di 800 ore formative, mentre il termine ultimo di iscrizione è il 20 ottobre. Il corso si avvale della collaborazione dell’Istituto Marie Curie di Savignano e di Isia di Faenza (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche), e delle aziende Camac, Pollini, Punto Più, Universal, Tacchificio Zanzani. Per informazioni e/o iscrizioni su tutti i corsi: Cercal San Mauro Pascoli telefono 541-932965 (Monia Lomonico) formazione@cercal.or

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento