Economia

Coronavirus, l'appello di Confartigianato: "Attenti a parrucchieri ed estetisti abusivi"

Anche parrucchieri ed estetisti sono chiusi e Confartigianato benessere Cesena lancia un sos contro l’abusivismo durante questa fase di restrizioni

Si ferma anche la cura estetica della persona, in questa fase di emergenza del Coronavirus. Anche parrucchieri ed estetisti sono chiusi e Confartigianato benessere Cesena, in sintonia con Confartigianato benessere nazionale, lancia un sos contro l’abusivismo durante questa fase di restrizioni.

“Le imprese di acconciatura ed estetica, quelle che non solo oggi, ma sempre, operano nel rispetto delle regole, sia dal punto di vista della formazione obbligatoria, sia per quanto riguarda i requisiti igienico-sanitari dei locali e salvaguardano la salute e i propri clienti - si legge nell’appello di Confartigianato benessere Cesena - osservano le regole anche oggi e restano chiusi in ossequio al dpcm dell’11 marzo. Invitiamo a fare attenzione, quindi, alle proposte di servizi da parte di chi opera abitualmente, e in questo particolare momento in deroga alle regole. Un salone di acconciatura o un centro estetico aperti oggi, un operatore che offre i propri servizi presso il proprio domicilio o presso quello del cliente è abusivo".

L’appello di Confartigianato benessere è quello di "tutelare la propria e l‘altrui salute, rispettando alla lettera quanto disposto per il contenimento della epidemia da Covid19 e quindi non uscire e non ricevere in casa operatori abusivi. Oggi resta a casa. Il tuo acconciatore e la tua estetista ti raccoglieranno presto offrendoti tutta la sicurezza di sempre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'appello di Confartigianato: "Attenti a parrucchieri ed estetisti abusivi"

CesenaToday è in caricamento