Rottamazione e problematiche ambientali, gli operatori: "Snellire la burocrazia"

“Con questa iniziativa – interviene Davide Ricci, responsabile Confesercenti della sede di Gambettola – abbiamo inteso dare risposte alle imprese del settore della rottamazione

Si è svolto nei giorni scorsi a Gambettola il convegno di Confesercenti incentrato sui principali adempimenti ambientali nel settore della rottamazione, sui controlli e sulle sanzioni. Oltre 80 i partecipanti, provenienti anche fuori dal territorio provinciale, che hanno gremito la sala e si sono intrattenuti con domande e interventi anche l’orario previsto.

“Con questa iniziativa – interviene Davide Ricci, responsabile Confesercenti della sede di Gambettola – abbiamo inteso dare risposte alle imprese del settore della rottamazione. La grande partecipazione a questo appuntamento ha dimostrato l’importanza dei temi che abbiamo messo sul tavolo. Infatti i numerosi e onerosi adempimenti stanno mettendo in grande difficoltà un settore che è molto importante per l’economia nazionale  in quanto il recupero e la selezione di metalli sono necessari al nostro paese anche per migliorare i conti economici e soprattutto per salvaguardare l’ambiente”.

Il programma ha visto interventi di vari esperti quali Elmo Ricci, della Provincia di Forli-Cesena che è intervenuto sugli aspetti delle procedure autorizzative, a seguire l’intervento di Maria Serena Bonoli, dell’Arpa Emilia-Romagna, che ha illustrato le corrette modalità di gestione di un impianto. Durante il convegno ci sono stati interventi anche sulle norme antincendio, sulla normativa di radioprotezione e sui sistemi di gestione per la qualità.

“Ciò che infastidisce di più le aziende – conclude Davide Ricci – è la burocrazia e il coacervo di leggi e normative interpretate spesso in modo diverso dai vari enti di controllo. Da questo incontro sono emerse pressanti richieste da parte degli operatori proprio per cercare di diminuire la burocrazia, con una semplificazione delle normative sulla materia ambientale e l’eliminazione del Sistri. Il seminario è stato il momento di approfondimento di una materia, necessario per poter gestire adeguatamente e svolgere le attività di recupero dei metalli. Ricordo che la rottamazione è un settore rilevante dell’economia con circa 100 imprese a livello provinciale e circa 1200 occupati con un  volume d’affari che, grazie anche all’indotto, supera i 100 milioni di euro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento