Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia Mercato Saraceno

Mercato Saraceno, verso il rilancio del mercato: "La data e la location non cambierà"

"Da oltre dieci anni - commentano dalla Confesercenti - inviamo periodicamente al Comune la richiesta di porre mano alla sempre più necessaria riorganizzazione e rivitalizzazione del mercato su area pubblica"

Nei giorni scorsi alcuni rappresentanti degli operatori della Confesercenti Cesenate hanno incontrato Raffaele Giovannini, assessore al Commercio del Comune di Mercato Saraceno, sull’ormai annoso problema della ristrutturazione del mercato ambulante del venerdì. “Da oltre dieci anni - commentano dalla Confesercenti - inviamo periodicamente al Comune la richiesta di porre mano alla sempre più necessaria riorganizzazione e rivitalizzazione del mercato su area pubblica. Va ricordato che Mercato Saraceno deve il suo nome proprio al fatto che qui si svolgevano, fin dall’antichità, frequenti e importanti mercati ai quali partecipavano commercianti, contadini e cittadini di una zona molto ampia. Il mercato ambulante è quindi un punto focale e storico della vita mercatese che merita assoluta attenzione”.

“L’amministrazione che si è insediata appena un anno fa - continua l'associazione di categoria - si è dimostrata, sin dalla campagna elettorale, disponibile ad accogliere la proposta di Confesercenti di mettere mano a un rilancio del mercato su area pubblica del venerdì e ad altre proposte avanzate da molto tempo da Confesercenti per il rilancio del commercio del centro storico, anche attraverso la sostituzione dei parchimetri con una sosta breve a disco orario”. “

"Per entrare nello specifico – prosegue la Confesercenti – non siamo assolutamente favorevoli, così come paventava qualcuno, a posticipare il mercato in orario serale nel periodo estivo. Pensiamo che i mercatini serali non servirebbero allo scopo e non sarebbero frequentati neanche dagli operatori. Basti guardare alle esperienze di altri comuni dove non funzionano, anche se è da tempo che sono stati istituiti. Sarebbe opportuno invece cercare di realizzare alcuni mercati straordinari ad invito, legati ad occasioni particolari”.

“Pensiamo invece sia importante – aggiunge la Confesercenti Cesenate – cercare di creare all’interno del mercato, banchi con un mix merceologico in grado di attirare attenzione da parte della clientela. Arricchire il mercato con banchi di merceologia attualmente non presenti è una via, anche se difficile, da seguire. In questa ottica non vediamo male l'inserimento anche di veri agricoltori, nei posteggi a loro già dedicati nel mercato, con prodotti non presenti nell'area mercatale”. Il confronto franco e costruttivo tra l’assessore Giovannini e i rappresentanti degli operatori Confesercenti si è spostato anche su questioni tecniche da affrontare anch’esse per restituire al mercato ambulante maggiore stima e visibilità.

“Occorre regolare bene gli orari di apertura e chiusura e farli rispettare – hanno chiesto gli operatori Confesercenti -, con la presenza costante della polizia municipale fin dalle prime ore del mattino, per regolare anche il traffico. Una volta redatta la piantina del mercato, con lo storico delle varie posizioni, occorrerebbe fare poi sistemazioni e spostamenti un po’ alla volta”. Giovannini ha ribadito alla Confesercenti la sua intenzione di proseguire a svolgere incontri costruttivi per raggiungere l’obiettivo comune del rilancio del mercato ambulante e del commercio del centro storico e ha tenuto a precisare: "Si sappia che non pensiamo assolutamente di spostare la storica location del mercato ambulante e neanche il giorno della settimana nel quale si effettua".

"Sono anche d’accordo a non realizzare mercatini serali, ma si può ragionare sulla possibilità di svolgere mercati straordinari ad invito legati ad eventi particolari - chiosa Giovannini -. Non vogliamo stravolgimenti del mercato ambulante, pur valutando sistemazioni necessarie per ovviare a problemi di viabilità. Dopo le festività di Pasqua partirà, come illustrato e previsto dall’assessore competente Luciano Casali, il secondo stralcio di lavori stradali nel centro storico che riguarderanno via Valzania, piazza Montalti e una parte di piazza Gaiani. In questo frangente verranno fatti alcuni spostamenti momentanei di banchi dalle zone interessate alla ristrutturazione, in piazzetta del Savio e in via Largo Fiume. Già per la Fiera dei Salumi e dei Formaggi, del 3 maggio, il mercato tornerà al normale regime. L’intera ristrutturazione della pavimentazione avverrà dopo la Fiera”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato Saraceno, verso il rilancio del mercato: "La data e la location non cambierà"

CesenaToday è in caricamento