Confcommercio: "Saldi tiepidi, serve un bonus per gli acquisti di abbigliamento"

"Federmoda Confcommercio dopo 15 giorni dall’inizio dei saldi stima un calo complessivo di incassi nei negozi e nelle boutique di circa 1,4 miliardi"

Movimento, buoni flussi di vistatori, ma affari che ancora debbono decollare. "Dopo due settimane dal via - rimarca il direttore Confcommercio Giorgio Piastra - i commercianti stanno ricevendo soddisfazioni in termini di passaggio e di complimenti da parte dei clienti per l'ottima organizzazione in sicurezza durante la ripartenza, il ché non era scontato, e anche per le iniziative delle serate di apertura in luglio e in agosto che hanno movimentato Cesena. Quest'anno c'è più gente in città e la qualità della nostra rete distributiva al dettaglio funge da elemento attrattore. Quanto ai ricavi, le vendite in saldo sono però  ancora tiepide e debbono decollare".

"Federmoda Confcommercio - aggiunge Piastra - dopo 15 giorni dall’inizio dei saldi stima un calo complessivo di incassi nei negozi e nelle boutique di circa 1,4 miliardi con consumi sui 2,1 miliardi contro i 3,5 dell'anno scorso. In particolare, da un'indagine nazionale che comprende anche negozi del Cesenate,  il 74% delle imprese intervistate ha registrato un calo delle vendite rispetto ai primi dieci giorni di saldi del 2019, mentre per il 14% sono stabili e per il 12% in aumento. Il 53% delle aziende evidenzia un calo del fatturato entro il 30% rispetto all’anno precedente, ma nei centri delle grandi città si arriva a toccare il 70/80% in meno, mentre in periferia, nei centri minori e nelle località turistiche si registra qualche soddisfazione. Gli acquisti hanno riguardato soprattutto t-shirt e polo, abiti donna, bermuda, camicie, calzature donna, pantaloni e sandali".

"Per favorire una piena ripartenza - osserva il presidente  Confcommercio cesenate Augusto Patrignani - servirebbero, come giustamente chiede Federmoda Confcommercio, contributi a fondo perduto, 'bonus' per gli acquisti di abbigliamento e calzature e credito di imposta per la svalutazione dei magazzini, dal momento che sarà impossibile recuperare la stagione primaverile completamente persa, con molti prodotti che resteranno invenduti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento