Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

Confcommercio, da 3 anni "Ri Genera" affianca le imprese nella gestione finanziaria

Ri-Genera Imprese è nata in seno a Confcommercio per affiancare le imprese nella corretta gestione economica e finanziaria

Prima di tutto i conti a posto. In un'indagine condotta dall'Osservatorio Confcommercio, la corretta gestione economica e finanziaria della propria impresa, anche nell'ottica di rapporti più fluidi con gli istituti bancari, risulta per l'85% degli intervistati uno degli assilli principali degli operatori commerciali, turistici e del terziario.

Si tratta di un prerequisito fondamentale per il permanere dell'attività sul mercato, a partire dalla fase iniziale, quando gran parte delle imprese che chiudono i battenti dopo pochi anni di attività sono vittima di insuccessi propria a causa di una mancata pianificazione economico-finanziaria.

In seno a Confcommercio è nata tre anni fa Ri-Genera Impresa, proprio col compito di affiancare le imprese, utilizzando strumenti all'avanguardia, per la corretta gestione economica e finanziaria, rispondendo a un bisogno che è divenuto impellente.
“Ri-Genera Imprese – informano il presidente Angelo Malossi e il coordinatore Alberto Pesci – ha concluso il terzo anno di operatività con una confortante crescita di diversi indicatori, a partire dall'incremento del 20% aziende assistite che passano dalle 110 alle oltre 120 nel corso del 2018. Le attività svolte hanno riguardato sia il tutoraggio mensile o trimestrale rivolto alle piccole imprese che si sono rivolte allo staff di Ri-Genera per ottimizzare la propria gestione finanziaria nel rapporto con la banca o avviare processi di riqualificazione amministrativa e gestionale. Molto positiva è risultata anche l'attività a supporto delle richieste di garanzia avanzate dalle imprese al sistema bancario attraverso il Confidi. Tale metodologia di approccio è stata apprezzata dal sistema bancario che ha raccolto una serie di indicatori utili ad esprimere il proprio giudizio di merito sulle singole richieste di finanziamento”.

“Ri-Genera – rimarca il coordinatore Aberto Pesci - si è concentrata sullo sviluppo di una nuova cultura finanziaria nella piccola e media impresa fin dalla sua costituzione attraverso la realizzazione di business plan strutturati in base a precisi indicatori di settore con l'obiettivo di strutturare una base di dati a disposizione per una analisi imprenditoriale di breve e medio periodo. Altra tipologia di attività che trova sempre più apprezzamento e riscontro da parte del sistema impreditoriale riguarda la gestione dei bandi agevolati, dai voucher per la digitalizzazione delle imprese al tax credit, dagli incentivi relativi all'ecobonus per il quale Ri-Genera ha costituito un vero e proprio sportello di assistenza”.

“Ri-Genera- aggiunge Pesci - ha inoltre strutturato un area di ascolto verso quei soggetti che si propongono di sviluppare nuovi progetti imprenditoriali e con una particolare attenzione verso il mondo dei giovani imprenditori che si affacciano sul mercato. Molti progetti si sono tradotti in atto e si stano radicando sul mercato”.

“Per il 2019 – annuncia il presidente Angelo Malossi - sarà dedicata molto attenzione alle misure previste dal bilancio di previsione della Regione Emilia Romagna per quanto riguarda il settore del commercio e turismo. Per questo ultimo in particolare verranno messe in campo nuove misure dirette a incentivare la riqualificazione del settore ricettivo. Anche per il 2019 Ri-Genera promuoverà l'attività di check finanziario rivolta a tutti gli imprenditori che intenderanno effettuare una fotografia del proprio stato di saluto economico e finanziario con l'obiettivo di prevenire situazioni di crisi e porre in essere gli opportuni interventi gestionali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio, da 3 anni "Ri Genera" affianca le imprese nella gestione finanziaria

CesenaToday è in caricamento