menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni a Cesenatico, Confcommercio ribadisce: "Contrari alla tassa di soggiorno"

E' quanto chiede Confcommercio di Cesenatico ai candidati sindaco, con i quali l'associazione di categoria si è confrontata in un un vox populi

"Politiche incentivanti per le imprese turistiche, commerciali, del terziario e di tutti i comparti per affermare il modello di Cesenatico città turistico e dell’indotto". E' quanto chiede Confcommercio di Cesenatico ai candidati sindaco, con i quali l'associazione di categoria si è confrontata in un un vox populi e in una serie di incontri del direttivo, fra cui quello con Antonio Tavani in cui si è rimarcata anche la necessità di politiche fiscali non penalizzanti a carico di chi costituisce l nerbo economico di Cesenatico, vale a dire il tessuto delle imprese. Da parte sua, Tavani, indicava in una sua nota un'apertura di Confcommercio verso la tassa di soggiorno, che è uno dei cavalli di battaglia elettorali della coalizione di Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d'Italia.

"Nel corso dell'incontro si è anche chiesto di proseguire sulla strada intrapresa del Rue di rendere più agevoli gli interventi delle imprese turistiche sulle loro attività - afferma Giancarlo Andrini, presidente Confcommercio Cesenatico -. Sempre nell'ottica dele politiche fiscali Confcommercio ha confermato la sua contrarietà all’imposta di soggiorno, un balzello di impianto medievale che incrina l’immagine turistica di un territorio e, anche se non vedesse diminuite le presenze, costituirebbe un boomerang rispetto alla promozione turistica".

Confcommercio non apre all’imposta di soggiorno: "La nostra posizione sulle tasse locali e nazionali è chiara e coerente: i contribuenti, imprese e cittadini, hanno già dato e già stanno dando (troppo) e si tratta di abbassare i tributi tagliando la spesa improduttiva - conclude Andrini -. Ci ha fatto invece piacere che Tavani si sia dissociato rispetto a una lettera del segretario provinciale di Fratelli d'Italia Francesco Minutillo, segretario provinciale del partito La destra, offensiva nei confronti delle organizzazioni di rappresentanza economica del nostro territorio nel contenuto e nei toni, che ne contestano inaccettabilmente ruolo, autonomia e dignità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento