Economia

Confartigianato Trasporti Cesena: "Divieti al Brennero, si blocca il 20% dei trasporti made in Italy"

Mancano solo due settimane all’entrata in vigore dei nuovi divieti per il trasporto merci in Austria, su cui i governi di Italia e Germania sono intervenuti con una comunicazione al Commissario europeo ai Trasporti.

Mancano solo due settimane all’entrata in vigore dei nuovi divieti per il trasporto merci in Austria, su cui i governi di Italia e Germania sono intervenuti con una comunicazione al Commissario europeo ai Trasporti. Un problema serio anche per le imprese di autotrasporto territoriali del Cesenate, tradizionale punto di forza del sistema autotrasportuale italiano, che scontano serie difficoltà strutturali e 
congiunturali, inasprite da queste limitazioni al trasporto su una direttrice così strategica verso l’Europa.

“Le ripercussioni delle limitazioni del traffico merci sul Brennero – rimarca il responsabile di Confartigianato Trasporti Cesena Eugenio Battistini – sono rilevanti per l’economia italiana, fortemente vocata alle esportazioni. L’analisi dei dati sul traffico merci attraverso le Alpi effettuata da Confartigianato evidenzia che nel 2017 il Brennero è il valico alpino che registra il maggior traffico di merci su strada con 35,6 milioni di tonnellate, pari ad un quarto (24,4%) del totale; il valico è anche primo per merci trasportate in treno con 13,8 milioni di tonnellate. I flussi di made in Italy che viene trasportato attraverso il Brennero verso l’Austria e i paesi europei quali Germania, Belgio, Paesi Bassi, Danimarca, Norvegia e Svezia ammonta a un quinto delle esportazioni manifatturiere italiane. il 5,2% del PIL. L’export è diretto principalmente in Germania. Un dato è impressionante: attraverso la direttrice del Brennero transitano 2.855 euro di made in Italy al secondo”.

“Questi flussi da un lato riempiono d’orgoglio per la capacità delle nostre imprese e la qualità del saper fare italiano che viaggia in Europa e nel mondo – mette in luce il presidente di Confartigianato 
Trasporti Cesena  Facciani – dall’altro provocano indignazione e frustrazione rispetto alle scelte attuate dal Tirolo per bloccare, con scuse di carattere ambientale, la produttività ed il dinamismo del Made in Italy che passa per il Brennero. La questione sta esplodendo in tutta la sua gravità. Il comparto economico-produttivo, e di conseguenza il settore dell’autotrasporto su cui viaggia la merce, apprezza gli interventi del Ministero dei Trasporti italiano in sinergia con quello tedesco, ma adesso – conclude il presidente di Confartigianato Trasporti Cesena – attende una reazione concreta del Governo di contrasto alle iniziative unilaterali austriache”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confartigianato Trasporti Cesena: "Divieti al Brennero, si blocca il 20% dei trasporti made in Italy"
CesenaToday è in caricamento