Confartigianato: "Occupazione in crisi, ma alcuni settori tengono"

Per attraversando anche nel territorio cesenate il mercato del lavoro una delle fasi più difficili dal secondo dopoguerra del XX secolo, ci sono alcuni settori che meglio di altri riescono a mantenere

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Per attraversando anche nel territorio cesenate il mercato del lavoro  una delle fasi più difficili dal secondo dopoguerra del XX secolo, ci sono alcuni settori che meglio di altri riescono a mantenere e in alcuni casi a incentivare la occupazione. Il mercato del lavoro è comunque frenato dal ritardo della ripresa economica ed anche in una regione produttiva come l’Emilia Romagna è difficile trovare segnali di miglioramento stabili, stando ai risultati di una indagine del Centro Studi di Confartigianato nella quale sono stati rielaborati dati dei rapporti Istat ed Eurostat sul 2014. Sei regioni sono in controtendenza rispetto alla flessione nazionale dello 0,9, fra cui l'Emilia Romagna che registra una crescita dello 0,1%.

Nel settore imprenditoriale il comparto che registra la maggiore crescita dell'occupazione è quello della produzione di software, consulenza informatica con una variazione del +10,4% e con un peso dell'occupazione delle piccole imprese del 47,2%; crescita rilevante anche nelle Produzione alimentare con +8,7% con un peso dell'occupazione delle piccole imprese del 65,1%. Cresce l'occupazione anche in settori dove è maggiore la presenza del pubblico: nei Servizi di assistenza sociale residenziale l'occupazione sale dell'8,4% e nell'Assistenza sociale non residenziale di un +7,6%. Effetti positivi della domanda di lavoro anche nel settore della Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature dove l'occupazione sale del 5,0% e in cui il 43,7% dell'occupazione è in piccole imprese. Cresce l'occupazione anche nella Confezione di articoli di abbigliamento; confezione di articoli in pelle e pelliccia con +4,9% e con un peso dell'occupazione delle piccole imprese pari al 70,0%, nelle Attività di servizi per edifici e paesaggio con +2,5% e con un peso dell'occupazione delle piccole imprese del 35,8%. Occupazione in aumento.

Il lavoro lo creano le imprese e occorrono politiche di incentivazione che liberino le imprese stesse dalla zavorra fiscale e burocratica, a tutti i livelli comunale incluso, e che consentano loro di alimentare la crescita dando anche nuova occupazione.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento