Economia

Confartigianato: "Nuove srl, sì alla costituzione online sulla piattaforma della Camera di Commercio"

Si tratta della proposta che Confartigianato ha avanzato in sede parlamentare, intervenendo sullo schema di decreto legislativo in discussione

Agevolare in tutti i modi possibili la creazione d’impresa riducendo costi e tempi delle procedure, anche  consentendo la costituzione online delle srl ordinarie e delle srl semplificate con una duplice modalità: tramite il notaio o, in alternativa, utilizzando la piattaforma informatica gestita dalle Camere di Commercio.

Si tratta della proposta che Confartigianato ha avanzato in sede parlamentare, intervenendo sullo schema di decreto legislativo in discussione presso le Commissioni Giustizia e Attività produttive della Camera e Giustizia del Senato che recepisce la direttiva Ue 2019/1151 in materia di uso di strumenti e processi digitali nel diritto societario. Confartigianato chiede che il decreto legislativo all’esame del Parlamento sia modificato, consentendo agli aspiranti imprenditori di scegliere, per la costituzione della srl, tra l’atto costitutivo notarile e la modalità telematica messa a disposizione dal sistema camerale.

Una richiesta che nasce dalla necessità di agevolare la creazione d’impresa, in particolare da parte dei giovani, riducendo tempi e costi delle necessarie procedure. “Per questo – sostiene il Gruppo di Presidenza Confartigianato Cesena – va introdotta la facoltà di costituire le società anche avvalendosi della piattaforma telematica nazionale delle Camere di commercio. Questa modalità è già stata sperimentata con successo da più di tremila start up innovative tra il 2016 e il 31 marzo 2021″. Agevolare in tutti i modi possibili la creazione d’impresa riducendo costi e tempi delle procedure, anche  consentendo la costituzione on line delle srl ordinarie e delle srl semplificate con una duplice modalità: tramite il notaio o, in alternativa, utilizzando la piattaforma informatica gestita dalle Camere di Commercio. Si tratta della proposta che Confartigianato ha avanzato in sede parlamentare, intervenendo sullo schema di decreto legislativo in discussione presso le Commissioni Giustizia e Attività produttive della Camera e Giustizia del Senato che recepisce la direttiva Ue 2019/1151 in materia di uso di strumenti e processi digitali nel diritto societario. Confartigianato chiede che il decreto legislativo all’esame del Parlamento sia modificato, consentendo agli aspiranti imprenditori di scegliere, per la costituzione della srl, tra l’atto costitutivo notarile e la modalità telematica messa a disposizione dal sistema camerale.

Una richiesta che nasce dalla necessità di agevolare la creazione d’impresa, in particolare da parte dei giovani, riducendo tempi e costi delle necessarie procedure. “Per questo – sostiene il Gruppo di Presidenza Confartigianato Cesena – va introdotta la facoltà di costituire le società anche avvalendosi della piattaforma telematica nazionale delle Camere di commercio. Questa modalità è già stata sperimentata con successo da più di tremila start up innovative tra il 2016 e il 31 marzo 2021″.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confartigianato: "Nuove srl, sì alla costituzione online sulla piattaforma della Camera di Commercio"

CesenaToday è in caricamento