Economia

L'imprenditore cesenate Picone nel consiglio nazionale di Confartigianato Meccanica

"Proseguirà l'impegno - afferma Picone, socio titolare dell'impresa meccanica 2000, per promuovere le attività della categoria"

L'imprenditore cesenate Mario Picone, delegato di Confartigianato cesenate, in passato presidente del Gruppo Giovani, è stato confermato come consigliere nazionale del Gruppo Mestiere Meccanica e Subfornitura Confartigianato nel rinnovo delle cariche che ha visto la conferma anche del presidente Paolo Rolandi, a capo della giunta nazionale. "Proseguirà l'impegno - afferma Picone, socio titolare dell'impresa meccanica 2000, per promuovere le attività della categoria in un clima di collaborazione tra  territori, puntando l’attenzione su formazione e sviluppo delle reti di impresa. Un altro punto fermo della nostra attività continuerà ad essere la partecipazione alle fiere fra cui spicca il Mec Spe di Parma, occasione di crescita e sviluppo per le imprese del settore in cui scaturiscono anche rapporti e sinergie che possono favorire anche la crescita di reti d'impresa, come è avvenuto a Cesena con la rete d'impresa Coneng.L'unione fa la forza e il nostro gruppo offre alle imprese artigiane meccaniche molte opportunità favorevoli come ad esempio la convenzione Hoffmann partner di utensili e tutta una serie di strumenti per potere fare impresa più proficuamente".

La rete d’imprese nel settore della meccanica funziona ed è un valido antidoto contro la crisi, nonché una buona prassi nel settore dell’innovazione. Oltre a Meccanica 2000 di Picone, fanno parte di Coneng anche altre due imprese cesenati di Confartigianato, Mancini Mec-Service e Mpc. "Le ragioni del successo di questa formula delle reti d’impresa - osserva Picone - è costituito dalla fiducia tra imprese che si conoscono e già collaborano, che ha agevolato l’ampliamento della propria capacità contrattuale, tramite l’integrazione produttiva che può consentire di coprire per alcuni committenti, l’intero ciclo del prodotto finito. In questo senso abbiamo già riscontrato concreti vantaggi. Il vantaggio oltre che di attrazione di maggiori commesse di lavoro, è anche di tipo competitivo. La possibilità di poter avere un unico sistema informativo, semplifica e migliora l’approccio organizzativo aziendale". "Nel territorio cesenate le imprese artigiane della meccanica che hanno investito in innovazione di processo e di prodotto sono riuscite a crescere anche durante questo lungo periodo di crisi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'imprenditore cesenate Picone nel consiglio nazionale di Confartigianato Meccanica

CesenaToday è in caricamento