menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confartigianato manda a lezione i nuovi dirigenti eletti

Parte venerdì il percorso formativo per i dirigenti elettivi di Confartigianato, con l'obiettivo di migliorare la conoscenza da parte dei nuovi eletti

Nell'ambito delle iniziative promosse da Confartigianato Federimpresa Cesena nell'ambito del 70° di fondazione nel territorio cesenate, che ricorre quest'anno, parte venerdì il percorso formativo per i dirigenti elettivi di Confartigianato, con l’obiettivo di migliorare la conoscenza da parte dei nuovi eletti sulle dinamiche economico-sociali e istituzionali in atto nel nostro Paese e nel nostro territorio.

Il primo incontro del percorso formativo si tiene venerdì alle 18 alla sala convegni della sede di Confartigianato Cesena in via Alpi. Verrà affrontato il tema "Cambiamento sociale in atto: quali rischi e quali opportunità" con relatore il sociologo Mauro Magatti, sociologo ed economista, è professore ordinario di Sociologia presso la Facoltà di Scienze politiche e sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.Seguirà alla fine dell’incontro un aperitivo-buffet.

L'assemblea dei dirigenti di Confartigianato Federimpresa Cesena è formata 75 delegati rappresentanti delle filiere di imprese e dei comitati di zona territoriali, eletti nel maggio 2015 dalle imprese associate. Ad andare alle urne sono stati più di mille imprenditori associati nel comprensorio cesenate con una percentuale di oltre il 37%, eccellente per una organizzazione di rappresentanza d'impresa. L'età media dei 75 delegati eletti è scesa a 45 anni, il più giovane eletto ha 25 anni. Cresciuta anche la rappresentanza femminile, formata da 19 delegate, il 25% dell'assemblea.

"Al di là dei numeri, molto positivi, ciò che dà fiducia - rimarca il Gruppo di Presidenza di Confartigianato Federimpresa Cesena formato da Lorena Fantozzi, Stefano Raffili e Marcello Grassi - è il coinvolgimento diretto degli imprenditori nella vita associativa, molti dei quali si sono messi in gioco e non si sono limitati a chiedere che cosa Confartigianato può fare per loro, ma che che cosa loro possono fare per Confartigianato e per le altre imprese. C'è la consapevolezza che per fare diventare l'ambiente del nostro territorio più favorevole allo sviluppo e alle imprese, l'impegno concreto dentro l'associazione é redditizio, oltreché diverso e segno di responsabilità. La formazione dei quadri dirigenti è un preciso obiettivo della nostra mission di mandato e la scuola che prende il via suggella un percorso in itinere condotto in questi anni".

I 75 componenti dell'assemblea dei delegati si suddividono in delegati per filiera (38) e delegati per comitato di zona (37). Le imprese associate in Confartigianato si suddividono in sei filiere, ciascuna rappresentata da propri delegati: Benessere (6 delegati), Commercio e turismo (4), Comparto casa (6), Made in Italy (6), Meccanica (6), Professionisti (4), Trasporti (6). I delegati di Cesena sono 9, quelli di Cesenatico, Gambettola, Savignano e Valle Savio 7 (per un totale di 37).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento