Sos nuova tariffa rifiuti, la battaglia di Confartigianato continua

L'associazione di categoria, spiega il Gruppo di Presidenza di Confartigianato Cesena, "continua a intervenire a più riprese sul tema a livello locale nei confronti di Atersir e dei sindaci dei Comuni del cesenate"

Continua la battaglia di Confartigianato sulla Tari, la tassa sui rifiuti. L'associazione di categoria, spiega il Gruppo di Presidenza di Confartigianato Cesena, "continua a intervenire a più riprese sul tema a livello locale nei confronti di Atersir e dei sindaci dei Comuni del cesenate, denunciando la mancanza di equità del tributo, gli aumenti ingiustificabili rispetto al servizio di smaltimento ricevuto dalle imprese e soprattutto la necessità di non aumentare ulteriormente i costi del servizio per il 2014, anche e soprattutto alla luce del calo generalizzato delle produzioni dei rifiuti L'azione sindacale di Confartigianato ha comunque, fin qui, prodotto dei risultati significativi per le le imprese del territorio che non vanno sottovalutati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da un'indagine condotta da Confartigianto, emerge infatti che le tariffe sullo smaltimento dei rifiuti del nostro territorio, sono tra le più basse rispetto ai comuni capoluogo di Provincia della nostra regione. Ciò non è una circostanza casuale, in quanto il problema in questi anni è stato presidiato costantemente, ed il pressing nei confronti dei comuni e di Ato ha prodotto questi risultati. "Grazie al gioco di squadra con i Comuni- rimarca il Gruppo di Presidenza - è stato possibile limitare nel 2013 gli aumenti tariffari, che diversamente sarebbero stati devastanti, ottenendo nei regolamenti  l'assimilazione dei rifiuti produttivi agli urbani, il mantenimento delle scontistiche esistenti con la tariffa rifiuti e la tassazione delle aree scoperte tassate solo per la parte operativa. Tre traguardi importanti. I sindaci dei Comuni del comprensorio cesenate inoltre hanno richiesto  ad Atersir di bloccare le richieste di aumento dei costi, inseriti nei piani finanziari, per non aumentare le tariffe dei rifiuti 2014. Prosegue nel frattempo la battaglia di Confartigianato per conseguire la  cosiddetta tariffa puntuale, per far pagare equamente il servizio di smaltimento rifiuti, commisurandolo all'effettivo quantitativo di rifiuti assimilati smaltiti tramite il servizio pubblico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento