Confartigianato: "Imprese edili penalizzate dallo sconto in fattura"

I dati Istat rielaborati dall’Ufficio studi Confartigianato mostrano, oltre alla crescita zero del PIL nel secondo trimestre 2019

Luci e ombre nel trend dell’economia italiana del primo semestre dell’anno. I dati Istat rielaborati dall’Ufficio studi Confartigianato mostrano, oltre alla crescita zero del PIL nel secondo trimestre 2019, a fronte del +0,2% della media Eurozona, due tendenze diverse per i settori produttivi. Tendenze ‘spinte’ da provvedimenti che per impianti e macchinari hanno favorito gli investimenti delle imprese e per le costruzioni li hanno frenati. In particolare, il ripristino del superammortamento ha sostenuto una crescita congiunturale del 5,3% degli investimenti in impianti e macchinari, dopo il calo dell’1,7% nel primo trimestre dell’anno contestuale alla mancata proroga dell’incentivo fiscale nella legge di bilancio 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Di segno opposto, invece, la situazione nelle costruzioni anche nel nostro territorio - rimarca il Gruppo di Presidenza Confartigianato Cesena - . Dopo quattro trimestri consecutivi di crescita, gli investimenti tornano in territorio negativo (-0,4%). Tale andamento preoccupa particolarmente le micro e piccole imprese – che  determinano l’88,9% dell’occupazione del comparto, 13,6 punti superiore al 75,3% della media Ue – anche a causa dello spiazzamento subito nel settore degli interventi incentivati dall’ecobonus. Una nostra analisi sullo sconto in fattura evidenzia che una impresa tipo di cinque addetti specializzata su questo segmento di mercato, non avendo capienza per praticare tale sconto, deve rinunciare al 58% dei lavori. A fronte di un calo della domanda, si registra una riduzione dello 0,5% del valore aggiunto delle costruzioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento