menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confartigianato: "Il Recovery Plan tocca anche le piccole imprese del territorio"

"Il Recovery Plan non è una sfida da piani alti- afferma il Gruppo di Presidenza Confartigianato Cesena - e deve fare leva su quattro fattori"

Il Recovery Plan tocca da vicino anche le piccole imprese del nostro territorio. Della madre delle partite economiche del 2021 Confartigianato Federimpresa Cesena declina la sua valenza anche locale per lo sviluppo e il rilancio del comparti produttivo cesenate, forlivese e romagnolo in cui il valore artigiano è parte integrante e attiva.

"Il Recovery Plan non è una sfida da piani alti- afferma il Gruppo di Presidenza Confartigianato Cesena - e deve fare leva su quattro fattori:
valorizzazione delle piccole imprese, efficienza amministrativa, confronto continuativo con le parti sociali, investimenti e riforme strutturali, diventando l' l’occasione per consolidare e valorizzare il sistema produttivo delle piccole imprese, senza alcun pregiudizio sulla loro dimensione, sui fronti dell’innovazione digitale, della transizione ecologica, della promozione del valore artigiano nei prodotti e servizi
made in Italy, della formazione e trasmissione delle competenze ai giovani a partire dall’apprendistato professionalizzante".

"Per realizzare questi obiettivi vanno però evitati progetti costruiti ‘a tavolino’ . aggiunge il Gruppo di Presidenza - bisogna invece ascoltare l’economia reale e serve quindi il costante coinvolgimento delle parti sociali per rispondere alle reali esigenze degli imprenditori. Che devono contare sulla capacità della macchina amministrativa di esercitare un’efficace programmazione e un’efficiente gestione delle misure del Piano. Con il Recovery Plan  abbiamo anche la straordinaria e imperdibile occasione di dare finalmente un colpo di spugna alle inefficienze croniche del Paese e realizzare le riforme strutturali indispensabili per uscire dalla crisi e creare le condizioni per il rilancio della nostra competitività: dal fisco alla burocrazia, per liberare finalmente le imprese da adempimenti e costi inutili, fino alla giustizia civile e agli investimenti nelle infrastrutture materiali e immateriali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento