Confartigianato, gli autoriparatori cesenati: "Combattere abusivismo e concorrenza sleale"

"Occorrono – afferma il presidente di Confartigianato Riparazioni cesneate Carlo Gasperini - risposte e indicazioni alle istanze del settore ormai divenute improcrastinabili"

“Un sistema di regole più efficaci e maggiori controlli, contro abusivismo e concorrenza sleale, il superamento delle criticità legate al recepimento della Direttiva 2014/45/UE, la definizione della nuova disciplina degli ispettori dei centri di controllo sono fra le priorità di intervento indispensabili per garantire il servizio revisioni agli utenti, all’insegna della qualità, regolarità e sicurezza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo chiede Confartgianato Revisori d'auto. “Occorrono – afferma il presidente di Confartigianato Riparazioni cesneate Carlo Gasperini - risposte e indicazioni alle istanze del settore ormai divenute improcrastinabili, anche alla luce dell’emanazione del Decreto  con cui sono state introdotte importanti novità in materia di revisioni che vanno direttamente ad impattare sulle nostre imprese e che necessitano di chiarimenti interpretativi urgenti. In assenza degli interventi richiesti il comparto non sarà più in condizione di assicurare la continuità del servizio che è chiamato a svolgere per conto dello Stato e che garantisce i controlli a 16 milioni di utenti ogni anno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenda nel parcheggio del Bufalini, Cesena tra le prime città a sperimentare i tamponi "drive-through"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • San Cristoforo piange l'ultima vittima del Coronavirus: "Era socievole e attivo nel volontariato"

  • Cresce il 'focolaio' nella casa di riposo, 15 contagiati. "Guarito un agente della Polizia Locale"

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Una 'maschera' che agevola la comunicazione tra sanitari e pazienti: l'intuizione dell'azienda

Torna su
CesenaToday è in caricamento