Gara del gas, Confartigianato: "E' un'opportunità per le imprese locali"

L’iniziativa è stata illustrata dal vice sindaco Carlo Battistini e da Stefano Bellavista, presidente di Unica Reti spa, società degli assets patrimoniali delle reti gas e idriche dei 30 Comuni della Provincia di Forlì

"Gara del gas opportunità per il territorio". Lo rimarca Confartigianato Federimpresa Cesena, dopo che il Comune di Cesena ha presentato la materia al Comitato Consultivo Utenti, soffermandosi sulle possibili ricadute su cittadini e imprese. L’iniziativa è stata illustrata dal vice sindaco Carlo Battistini e da Stefano Bellavista, presidente di Unica Reti spa, società degli assets patrimoniali delle reti gas e idriche dei 30 Comuni della Provincia di Forlì.

Unica Reti è stata riconosciuta per espressa delega dei consigli comunali stazione appaltante per la ‘Gara Gas”, e dal 2010 ha attivato le procedure per strutturare questa importante gara, che dovrà affidare l’appalto del servizio di distribuzione secondaria fino ai contatori degli utenti finali per i prossimi 12 anni, nei 23 Comuni dell’Atem Forlì-Cesena (che include 2600 km di tubazioni e l’allacciamento a 186.000 utenze). “Questa gara per l’affidamento del servizio di distribuzione del gas, può rappresentare per i Comuni, i territori, il sistema produttivo ed i consumatori, un’importante opportunità per favorire sviluppo e innovazione, intervenendo anche sui temi dell’efficienza energetica e dello smart metering - rimarca il responsabile dell’Area Economica di Confartigianato cesenate Eugenio Battistini - in quanto potrà costituire un volano d’investimenti importante per stimolare la ripresa del lavoro nel territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Saranno sul piatto diversi milioni di euro di investimenti per 12 anni, che potranno garantire maggior sicurezza della rete distributiva, nuove reti distributive per gli utenti anche in aree non sempre economicamente appetibili per le Società partecipanti alla gara - chiosa -. Inoltre la nuova misurazione elettronica, prevista in prospettiva, potrà garantire la tariffazione puntuale dei consumi, e costituire un ulteriore tassello per lo sviluppo delle Smart Cities e delle Smart Grid”. “Confartigianato - aggiunge Battistini - auspica che la gara d’appalto, visto che verrà bandita con il requisito dell’offerta economicamente vantaggiosa, preveda la possibilità per la società aggiudicataria di garantire lavoro in appalto alle imprese del territorio, attraverso una premialità con il riconoscimento di specifici requisiti reputazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento