Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia

Cna Turismo e Commercio, passaggio di consegne tra Balsamini e Cimatti

"Oggi i tempi sono maturi per un passaggio necessario della programmazione turistica - spiega la neoeletta presidente di Cna Turismo e Commercio Forlì-Cesena Paola Cimatti - occorre puntare sullo sviluppo"

La Romagna, e in particolare la provincia di Forlì-Cesena, è tra i territori che presentano potenzialità turistiche ancora inespresse, soprattutto nell’entroterra: cultura, ambiente, enogastronomia, artigianato artistico e tipico sono le principali risorse della nostra offerta. Serve un interscambio sempre maggiore fra categorie economiche interessate alla tematica del turismo e del commercio, nella logica del servizio integrato.

Inoltre la progressiva agonia dei centri storici delle nostre città, e da contro la volontà di tanti imprenditori di rivitalizzarli, invitano a una profondo e concreta riflessione. Questi i temi dibattuti nell’ambito dell’assemblea di Cna Turismo e Commercio Forlì-Cesena, che ha visto la partecipazione di molte imprenditrici e molti imprenditori, vocati al turismo e interessati da subito a inserirsi nei meccanismi di promo-commercializzazione del settore e a fungere da volano per l’intera offerta prodotto/territorio.

Imprese che hanno le caratteristiche giuste, di immagine e di fruibilità, per dare risposte a un mercato turistico e in modo particolare da quel segmento della cultura particolarmente importante nel nostro territorio. Nuova presidente per Cna Turismo e Commercio Forlì-Cesena con l’elezione di Paola Cimatti, cesenate di 43 anni, socia fondatrice e vice presidente della cooperativa Tre Civette, società nata nel 2002 che opera nell'ambito della consulenza, della progettazione e della fornitura di servizi per la cultura e il turismo.

Con una particolare specializzazione nell'organizzazione e nella gestione di servizi ed eventi teatrali, museali, congressuali, turistici e aziendali. Paola Cimatti sostituisce la forlivese Elena Balsamini. Paola Cimatti guida un Consiglio formato da imprenditrici e imprenditori di tutte le aree territoriali della nostra provincia, in rappresentanza di mestieri diversi, attitudini, saper fare, che hanno come comune denominatore la voglia e l’energia di valorizzare il territorio e i prodotti tipici della Romagna.

Un consiglio quindi formato da Giovanni Alessandrini di Sarsina, Maria Letizia Antoniacci di Cesena, Davide Caprili di Savignano sul Rubicone, Monica Dalmo di Savignano sul Rubicone, Sabina Focaccia di Forlì, Elsa Fregnani e Paola Tagliaferri di Modigliana, Catia Guerrini di Sarsina, Matteo Maffucci di Meldola, Tamara Mordenti di Forlì, Roberto Rambaldi di Castrocaro Terme, Roberta Valentini di Sogliano, Barbara Vernia di Forlì, Marco Zanuccoli di Cesenatico, Daniela Renzi di Cesena ed Ettore Zito di Forlì

“Oggi i tempi sono maturi per un passaggio necessario della programmazione turistica – spiega la neoeletta presidente di Cna Turismo e Commercio Forlì-Cesena Paola Cimatti – occorre puntare sullo sviluppo e sulla concertazione pubblico/privato in maniera decisa per realizzare concretamente un vero e proprio sistema territorio. il bene turismo non esprime più solo un luogo, né un prodotto ma deve essere visto come completezza di un sistema locale. E il nostro compito deve essere quello di realizzare progetti di sistema, per  valorizzare usi, produzioni, ricerca, ospitalità familiare, cordialità, e la spontaneità della nostra gente e del  nostro territorio”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cna Turismo e Commercio, passaggio di consegne tra Balsamini e Cimatti
CesenaToday è in caricamento