Cna, la sfida ai costruttori di camion: secondo "blocco" di adesioni entro il 31 luglio

Fino ad oggi Cna Forlì-Cesena ha inserito nell’azione 1.302 camion, per un valore di circa 105 milioni di euro e la raccolta delle adesioni si protrarrà fino al 31 luglio.

Sabato, alle 11, nella sede di Cna Cesena Val Savio in Piazza L. Sciascia 224, si terrà un incontro avente ad oggetto un aggiornamento sullo stato di avanzamento dell’azione risarcitoria intrapresa nei confronti delle case costruttrici di autocarri. I lavori prevedono il coordinamento di Lorenzo Corallini, responsabile Cna Fita Forlì-Cesena, l’introduzione di Daniele Battistini, presidente Cna Fita Forlì-Cesena e l’intervento dell’avocato Giovanni Scoccini, dello Studio Legale Scoccini e Associati di Roma.

Cna Fita, nella sua azione di tutela degli interessi degli autotrasportatori, è stata la prima organizzazione di categoria in Italia a promuovere un’azione collettiva di risarcimento contro il Cartello illegale delle case costruttrici di autocarri; l’esistenza di questo cartello è stata accertata e sanzionata dalla Commissione Europea con una multa di quasi 3 miliardi di euro. Fino ad oggi Cna Forlì-Cesena ha inserito nell’azione 1.302 camion, per un valore di circa 105 milioni di euro e la raccolta delle adesioni si protrarrà fino al 31 luglio.

"L’azione collettiva - afferma Battistini - è aperta a tutte le imprese che hanno acquistato, preso in leasing o noleggiato a lungo termine, autocarri di oltre 6 tonnellate di svariate marche, immatricolati tra il 1997 ed il 2013. L’azione, alla quale gli associati Cna possono partecipare senza anticipare spese legali, punta ad instaurare un giudizio per tutelare collettivamente gli interessi degli autotrasportatori e fare ottenere a ciascuno di essi, il rimborso per il danno effettivamente subito. In via del tutto indicativa si può stimare un sovrapprezzo medio, generato dai cartelli, che si aggira intorno al 20% del costo del camion acquistato nel periodo di vigenza dell’accordo illecito. Chi è interessato ad aderire all’azione collettiva, può recarsi presso le sedi territoriali della Cna di Forlì-Cesena per avviare la pratica di risarcimento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

Torna su
CesenaToday è in caricamento