rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Economia

Clima, a Macfrut la presentazione del mercato sperimentale di crediti di carbonio per l'agricoltura

Un modello sperimentale di mercato regionale di crediti di carbonio applicato all’agricoltura. La presentazione a Macfrut

Realizzare un mercato sperimentale di crediti di carbonio applicato all’agricoltura, per incentivare la sostenibilità e la lotta al cambiamento climatico di agricoltori e aziende. Questo l’obiettivo del progetto GECO2, i cui risultati finali saranno presentati mercoledì 4 maggio alle 14,30 al Macfrut, in un evento a cui prenderanno parte tra gli altri il parlamentare europeo Paolo De Castro, la Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna Elly Schlein, l’assessore regionale all’Agricoltura Alessio Mammi e il presidente di Legacoop Agroalimentare Cristian Maretti.

GECO2, partito nel 2019, ha fatto collaborare otto partner delle regioni adriatiche di Italia e Croazia: Arpae Emilia-Romagna, Legacoop Romagna, le Regioni Marche e Molise, l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, Rera sd per il coordinamento e lo sviluppo della Provincia di Spalato Dalmazia, Agrra-Zara e la Regione di Dubrovnik Neretva.

La considerazione di partenza è che il settore agroalimentare è uno dei più colpiti dai disastri causati dal riscaldamento globale e che grazie a nuove e più sostenibili pratiche agricole è possibile controbilanciare una parte delle emissioni di gas serra catturando e immagazzinando la CO2 nel suolo e nelle biomasse. La possibilità di misurare e dare un valore economico a queste attività svolte dagli agricoltori è la chiave per incentivarle: da qui l’idea di creare un mercato volontario di crediti/debiti equivalenti di anidride carbonica (CO2e) basato sul settore agricolo.

«L’agricoltore che può misurare e monetizzare le attività di stoccaggio della CO2 è stimolato a impegnarsi ulteriormente nella lotta ai cambiamenti climatici», dice il project manager di GECO2 Antonio Cinti. «Le imprese trasformatrici sono sensibilizzate sulle loro emissioni e possono sfruttare i crediti come una importante leva di marketing per aumentare il valore aggiunto dei propri prodotti. Infine le comunità locali potrebbero godere di migliori condizioni ambientali e della disponibilità di prodotti più ecologici sia freschi che trasformati. I risultati sono vantaggiosi per tutti».

Il convegno avrà luogo alla Sala Diotallevi e sarà moderato da Marina Kovari. Previsti tra gli altri gli interventi di Diana Gracin Petrovic (Segretariato congiunto del programma Interreg Italia-Croazia), Giuseppe Bortone (Arpae), Giuseppe Blasi (Mipaaf), Isabella Foderà (RRN-Ismea), Nicola di Virgilio (Commissione Europea – DG Agri) e una tavola rotonda con le testimonianze delle organizzazioni partecipanti al mercato dei crediti di CO2.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clima, a Macfrut la presentazione del mercato sperimentale di crediti di carbonio per l'agricoltura

CesenaToday è in caricamento