Decreto 'Chiudi Italia', Confindustria: "Grande senso di responsabilità delle aziende"

“La salute è la priorità assoluta, viene prima di tutto: le nostre aziende sono state rapidissime ad adeguarsi alle normative"

Da giovedì su Forlì-Cesena chiuderà la gran parte delle aziende associate a Confindustria Romagna, in osservanza al decreto “Chiudi Italia” e per fare la propria parte nell’emergenza sanitaria, contenendo al massimo il movimento delle persone.

 Giovanni Giannini, presidente della delegazione forlivese-cesenate di Confindustria Romagna, tratteggia un quadro complesso ed eterogeneo: “La situazione è molto variegata: da un lato c’è chi si ritrova a interrompere l’attività perché non ha lavoro, dall’altro chi ne avrebbe ma non rientra tra i codici ateco di attività essenziali o ad esse funzionali. La mia azienda per esempio, Sogliano Ambiente, va avanti perché deve garantire servizi nell’ambito energetico e dello smaltimento dei rifiuti, ma percepiamo le preoccupazioni e le paure legittime di collaboratori, clienti e fornitori. Il denominatore comune è uno: il grande senso di responsabilità per contribuire a superare questa fase. E’ come anticipare alla primavera le ferie di Ferragosto: recupereremo in estate, ma avremo ora tempo prezioso per ridurre il contagio”.

"Molte delle grandi e medie imprese del territorio in queste ore stanno facendo ricorso agli ammortizzatori sociali, e altre li attiveranno in settimana. “La salute è la priorità assoluta, viene prima di tutto: le nostre aziende sono state rapidissime ad adeguarsi alle normative più stringenti, ricorrendo a tutti i presidi sanitari in modo massiccio, e anche chi resterà aperto lo farà con il minor numero di lavoratori possibile, condividendo l’urgenza di diminuire drasticamente il movimento delle persone – conclude Giannini - Ora è importante superare questa fase con rigore, realismo e lucidità, senza aggiungere ulteriori tensioni, per poi essere pronti a una ripartenza: ci aspetterà una vera e propria ricostruzione, con l’aiuto delle istituzioni, perché l’emergenza economica assumerà dimensioni gigantesche”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

  • Gira nel supermercato senza mascherina, ripetuti e vani gli inviti degli agenti: multa salata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento