Martedì, 28 Settembre 2021
Economia Cesenatico

Cesenatico, con la partenza del traghetto per la Croazia viene attivato il presidio dell'Agenzia delle Dogane

Per la Croazia, paese dell’Unione Europea, sono previsti controlli doganali connessi all’accertamento del denaro contante

In occasione della recente ripartenza estiva del collegamento turistico tra i porti di Cesenatico e Pesaro e i porti croati di Rovigno, Lussino e Novalja, l'Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli di Forlì-Cesena ha riattivato il proprio presidio al terminal di Cesenatico. Per la Croazia, paese dell’Unione Europea, sono previsti controlli doganali connessi all’accertamento del denaro contante, alle soglie quantitative per acquisti di prodotti quali tabacchi lavorati, alcol e bevande alcoliche, alla movimentazione di animali da compagnia al seguito dei passeggeri (cani, gatti e furetti), alle specie protette elencate nella convenzione di Washington (flora, fauna e prodotti derivati), nonché ai beni culturali e alle armi. Per eventuali dichiarazioni di valuta i viaggiatori potranno rivolgersi alle sedi territoriali di Adm, Ufficio di Forlì e Sot di Cesena. L'Agenzia, viene spiegato, "assicura sul territorio i servizi rivolti ai cittadini e agli operatori al fine di rilanciare le attività turistiche nel rispetto della legalità e degli interessi fiscali2.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico, con la partenza del traghetto per la Croazia viene attivato il presidio dell'Agenzia delle Dogane

CesenaToday è in caricamento