rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Economia Cesenatico

Cesenatico, artigiani al sindaco: "Abbassare l'Imu"

Le richieste più pressanti hanno riguardato interventi sull’abusivismo, a causa dell’attuale eccessiva frammentazione dei controlli, e sull'ingiustificato pes della tassa smaltimento rifiuti

Imprese della tradizione protagoniste a Cesena per Essere In impresa, l’iniziativa di Confartigianato con la visita simultanea dei 15 sindaci comprensoriali nei laboratori per ascoltare richieste, proteste e proposte degli imprenditori. A Cesenatico il sindaco Roberto Buda, accompagnato dal presidente Confartigianato Lucio Sacchetti e dal responsabile Mauro Moschini, ha visitato le aziende di Giancarla Amaducci (parrucchiera storica di Cesenatico), "Chillon i parrucchieri" e di Paolo Drudi (costruzione di infissi e mobili in legno).

Ogni imprenditore ha raccontato la propria storia  e ha mostrato con orgoglio e dovizia di particolari laboratori e lavorazioni. Le richieste più pressanti hanno riguardato interventi sull’abusivismo, a causa dell’attuale eccessiva frammentazione dei controlli,  e sull'ingiustificato pes della tassa smaltimento rifiuti a fronte delle spese sostenute per lo smaltimento dei rifiuti speciali e/o pericolosi. Criticata la semirotonda di viale Trento, modifica alla viabilità ritenuta inutile e pericolosa.

Tra le proposte avanzate anche quella di valorizzare di più  la cultura come risorsa per la crescita economica. Sull’Imu, materia calda per le imprese, il sindaco Bulbi ha affermato di sperare che quanto prima che venga eliminata la quota parte che il comune deve versare allo stato per poter abbassare l’aliquota a livelli più accettabili, necessità ritenuta inderogabile da Confartigianato e imprese. Su questi e altri temi si è convenuto di fissare un incontro tra sindaco e consiglio direttivo di Confartigianto, entro il mese di ottobre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico, artigiani al sindaco: "Abbassare l'Imu"

CesenaToday è in caricamento