Manna dalla Regione. Piovono 1,5 mln per i fornitori del Comune

il Comune di Cesena vede così innalzare il suo budget per i pagamenti a 18 milioni di euro, e la somma dovrebbe aumentare ad ottobre, con un'ulteriore quota di ripartizione sempre da parte della Regione

Il Comune di Cesena ha a disposizione 1,5 milioni  in più da spendere per i pagamenti ai fornitori grazie alla Regione Emilia Romagna. Nei giorni scorsi la Giunta Regionale  ha deliberato la ripartizione della prima quota 2013 di potenzialità di spesa - per un importo di quasi 100 milioni di euro - che, in virtù degli accordi tra le Regioni e il Governo e delle leggi regionali in materia di patto di stabilità, sarà distribuito al sistema delle autonomie. Così, grazie a questo provvedimento, Comuni e Province  dell’Emilia – Romagna potranno pagare i fornitori e fare investimenti utilizzando risorse proprie ma che, a causa dei vincoli nazionali in materia di patto di stabilità, non potrebbero usare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare, il Comune di Cesena vede così innalzare il suo budget per i pagamenti a 18 milioni di euro, e la somma dovrebbe aumentare ad ottobre, con un’ulteriore quota di ripartizione sempre da parte della Regione. A darne notizia sono il Sindaco Paolo Lucchi e il Vicesindaco Carlo Battistini che, questa mattina hanno inviato una lettera alla Vicepresidente della Regione, Simonetta Saliera (fra le cui deleghe ci sono quelle per le Finanze e la cooperazione con il sistema delle autonomie) per ringraziarla dell’importante supporto fornito agli Enti locali. Nella stessa lettera, Sindaco e Vicesindaco forniscono un aggiornamento sugli esiti dell’avviso pubblico che il Comune aveva rivolto al sistema del credito nell’aprile scorso allo scopo di rendere più facile l’accesso agli strumenti creditizi per le imprese che vantano crediti da parte dello stesso Comune: a Cassa di Risparmio e Banca di Cesena, che per prime avevano aderito, si sono affiancate Banca Sintesi e Unicredit.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento