A Cesena una nuova guida per le botteghe storiche fuori le mura

Osterie, trattorie, bar, librerie, negozi di tessuti, mercerie, ottiche: sono tante le attività che fanno parte della storia delle nostre città

Osterie, trattorie, bar, librerie, negozi di tessuti, mercerie, ottiche: sono tante le attività che fanno parte della storia delle nostre città. “Con lo scopo di promuoverle e valorizzarle – commenta Graziano Gozi, direttore della Confesercenti Cesenate -, nel 2009 la nostra associazione pubblicò la “prima guida alle botteghe storiche di Cesena”, censendo e illustrando le attività collocate nel centro storico. Nell’occasione ci impegnammo a dare seguito all’iniziativa, così stiamo lavorando alla realizzazione della “Guida alle botteghe storiche di Cesena fuori le mura”, censendo tutte le attività aperte da oltre 50 anni”.

“Poiché nonostante il nostro impegno – lancia l’appello il direttore della Confesercenti Cesenate - qualche bottega potrebbe sfuggire alla ricerca, invitiamo imprese e cittadini a segnalare tutte le aziende che potrebbero rientrare un questa tipologia inviando una mail a info@confesercenticesenate.com o telefonando allo 0547.622604”. “Il commercio tradizionale su sede fissa e su area pubblica – continua Graziano Gozi - in questi anni continua a vivere evidenti difficoltà dovute ad una crisi economica senza precedenti ed alla forte concorrenza della grande distribuzione organizzata. Le attività collocate nelle nostre frazioni, che svolgono anche una funzione di presidio sociale, corrono il rischio di scomparire. Occorre creare le condizioni per evitarne la progressiva chiusura e per valorizzarle”.

“Da diverso tempo – prosegue Gozi - lamentiamo che c’è poco spazio per nuove idee commerciali o per il rilancio dei negozi tradizionali locali. Anche i mercati ambulanti - di Cesena e di tutto il comprensorio - che sono sempre stati un piccolo gioiello di bellezza e qualità, in questi anni hanno conosciuto numerosi cambi di gestione fra i banchi portando al risultato di un mercato con punti vendita spesso simili fra loro, con una competitività basata prevalentemente sulla leva del prezzo e meno sulla qualità dei prodotti”. Insomma, ci sono diversi argomenti che testimoniano le difficoltà del comparto commerciale nei centri storici e nei quartieri della città. Il mix merceologico, il negozio o il banco ambulante che si tramanda nella gestione, rappresentano un punto di forza, di richiamo e di ricchezza che occorre custodire gelosamente e promuovere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La fantasia imprenditoriale che ha distinto il nostro territorio – conclude il direttore della Confesercenti Cesenate - deve continuare ad affermarsi ed essere protagonista per avere ancora dei centri storici e dei quartieri che riescono a confermare la loro esclusività anche grazie alla particolarità ed unicità dell’offerta che sono in grado di dare. Il rischio è di perdere nuove generazioni che si affacciano con passione al mestiere del commerciante entrando ad affiancare e sostituire le attuali gestioni e di appiattire in questo modo la proposta commerciale lasciando campo solamente alle linee franchising. Di tanto in tanto si parla di promozione e valorizzazione delle botteghe e dei mercati storici. Con la nuova guida vogliamo portare nuovamente l’attenzione su questo tema”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento