Un pezzo di Macfrut torna a Cesena e fa della Fiera la capitale mondiale dell’Asparago

Padiglioni aperti dalle ore 9 (sino alle 18), il taglio del nastro ufficiale della manifestazione è previsto alle 10.30 affidato a Simona Caselli, assessore all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna

Un pezzo di Macfrut torna a Cesena e fa della città malatestiana la capitale mondiale dell’asparago. Appuntamento nei rinnovati padiglioni della Fiera martedì con International Asparagus Days, tre giorni insieme ai protagonisti della filiera mondiale dell’asparago (in programma fino a mercoledì a Cesena Fiera, 18 visite tecniche). Padiglioni aperti dalle ore 9 (sino alle 18), il taglio del nastro ufficiale della manifestazione è previsto alle 10.30 affidato a Simona Caselli, assessore all’Agricoltura della Regione Emilia Romagna.

Oltre una ottantina gli espositori, la metà dei quali provenienti dall’estero, in rappresentanza di tutti i segmenti della filiera (sementieri, vivaistica, macchine per la coltivazione, raccolta, confezionamento, packaging, produzione). Dall’Italia presenti tutti i principali protagonisti del settore, lo stesso da oltreconfine con adesioni di buyer internazionali, Francia, Cina e Perù in collaborazione con la Regione Emilia Romagna. Altrettanto numerose le delegazioni di visitatori con presenze da più Continenti: Perù, Cile, Spagna, Francia, Germania, Olanda, Madagascar, Canada, Portogallo, Regno Unito, Grecia, Egitto, Lituania, Messico, Svizzera.

Ricco il programma convegnistico nella prima giornata con due appuntamenti di caratura mondiale. Alle 9.30 nella sala Tre Papi la tavola rotonda internazionale sulla “Situazione ed evoluzione mondiale dell’asparago”, moderata da Giorgio Setti di Terra e Vita. Si parte con due interventi dalla Cina con Chang Huaxing sulla “Situazione ed evoluzione dell'asparago fresco e da industria in Cina”, mentre Wenjing Chen illustra “Le ultime tecniche di coltivazione in Cina”. A seguire Ciria Quispe dal Perù, principale Paese esportatore al mondo, presenta la “Situazione ed evoluzione dell'asparago in Perù: fisiologia, irrigazione e fertilizzazione dell'asparago”. La prima sessione si chiude alle 11.30 con Christian Befve sulle “Nuove tecniche nella coltivazione dell'asparago: come ridurre gli inconvenienti durante la produzione per stabilizzare il mercato nel miglior modo possibile”.

Nel pomeriggio dalle 15.30 (sala Tre Papi) Tavola rotonda sulle “Novità nella coltivazione dell’asparago”, moderata da Lorenzo Andreotti dell’Informatore Agrario. A prendere la parola Gioele Chiari del Cer sulla “Irrigazione dell’asparago”, Jacques Dasque di Areflh si sofferma sui “Mezzi finanziari europei a sostegno dell'asparago”. La sala Malatesta Novello dalle 10.45 ospita la presentazione di espositori e sponsor sulle ultime novità del settore. Grande novità è l’area dinamica, esterna a Cesena Fiera, in uno spazio di circa 5mila metri quadrati, con le prove in campo che mostrano le più moderne tecnologie, applicate all’asparago bianco e verde.

In azione dalle 14 alle 17, mostrano in 18 sessioni il meglio sul mercato in fatto di mezzi tecnici: preparazione del terreno, baulatura, pacciamatura, trapianto, diserbi e trattamenti, raccolta. A proporle infatti sono nove aziende top del mercato internazionale: Bagioni, Cosmeco, Engels, Europlastic, Forigo, Idromeccanica Lucchini, Officine Mengozzi, Roberto Bosch, Zanarini. La giornata si concluderà nel Centro Polifunzionale di Cesena Fiera con l’esclusivo evento di Networking Gala Dinner e Asparagus Tasting, momento di incontro alla presenza di 300 stakeholder del settore e operatori esteri. A preparare i piatti il cuoco francese stellato Christophe Girardot e il cesenate Rocco Angarola. International Asparagus Days è organizzato da Euro Exhibition Services nel quartiere fieristico di Cesena Fiera . L’evento è frutto della collaborazione con Christian Befve, tra i massimi esperti mondiali dell’asparago e Luciano Trentini, anch’egli profondo conoscitore del settore ortofrutticolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento