Centro storico, Confartigianato invoca la cabina di regia: "Ascoltare e agire"

"Nessuno pensa che la cabina di regia possa essere la salvezza del centro e delle imprese, ma siamo certi che può essere utile se ci sarà prima di tutto chiarezza dicendo esplicitamente, senza politichese, che cosa si intende per governance"

"L'inaugurazione della Grande Malatestiana, magnifico spazio da trasformare ora in polo di aggregazione culturale, e l'apertura del Nuovo Foro Annonario ai primi di marzo costituiscono una opportunità più unica che rara per rilanciare l'attrattività del centro storico della città, poiché si tratta di due assi vincenti che connotano Cesena rispetto a tutta la Romagna". E' quanto afferma Stefano Bernacci, segretario Confartigianato cesenate.

Bernacci parla di "due magneti massimamente rappresentativi delle principali funzioni dell'area storica, quella distributiva (con negozi e botteghe di artigianato punto di forza tradizionale del centro) e quella culturale che da sempre connota la nostra città malatestiana. C'è anche una terza opportunità da ottimizzare al massimo: la piena entrata in funzione, dopo un iter in verità non poco accidentato che ha disorientato non poco anche le imprese del centro, della cabina di regia per la governance del centro storico, che vedrà coinvolte congiuntamente amministrazione comunale e e organizzazioni di categoria di commercio e artigianato, fra cui la Confartigianato cesenate".

Il segretario di Confartigianato cesenate ricorda che "a breve verrà siglato l'atto notarile e finalmente il nuovo organismo potrà entrare in piena operatività. Ma non bisogna partire con dei passi falsi. Quello che occorre a tutti i costi è che la cabina di regia sia uno strumento efficace per produrre politiche innovative di rilancio del centro storico. Serve unità d'intenti, che finora purtroppo non è emersa neanche fra alcune organizzazioni come dimostrano anche le recenti polemiche sulla sosta e la circolazione; serve altresì un idem sentire e soprattutto un idem agire tra organizzazioni economiche e amministrazione comunale nel rispetto, senz'altro, delle reciproche sfere che però nel momento in cui nasce la cabina di regia debbono convergere armonicamente".

"Gli imprenditori giustamente non vogliono un organismo parapolitico, un ennesimo tavolo (già la parola suona ormai irreparabilmente indigesta) o men che meno un luogo di scontro rivendicativo - aggiunge Bernacci -. Che film può venire fuori da registi che litigano fra loro? Una film ridicolo. Le imprese chiedono pragmatismo e progetti innovativi per proiettare in un circuito sempre più ampio e romagnolo, il nucleo antico più bello della Romagna".

Aggiunge l'esponente dell'associazione di categoria: "Nel convegno del 22 gennaio 2012 alla Banca di Cesena venne presentato uno studio congiunto delle organizzazioni con una serie di interessanti piste di lavoro per rendere il centro sempre più fruibile e accessibile. Mettiamoci al lavoro. Nessuno pensa che la cabina di regia possa essere la salvezza del centro e delle imprese, ma siamo certi che può essere utile se ci sarà prima di tutto chiarezza dicendo esplicitamente, senza politichese, che cosa si intende per governance: cioé quali sono i compiti della cabina, uno dopo l'altro, e in che modo le organizzazioni possono incidere nelle politiche amministrative sul centro storico".

Per Confartigianato "il problema centrale della nostra area antica non è la sosta o la pedonalizzazione (anche se qualche intervento correttivo deve essere apportato: ad esempio la ztl in via Cesare Battisti non si sta rivelando una soluzione efficace), ma un piano concertato di azioni con le imprese protagoniste che fungano da magnete per visitatori e clienti, valorizzando le buone prassi che partono dal basso, come ad esempio l'esperienza del nostro Confà Temporary Store dei mesi scorsi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Naturalmente la cabina di regia non può essere ridotta a mansioni operative, tipo quella di programmare gli eventi, già assolta dai consorzi e da Zona A - conclude Bernacci - Partiamo con due jolly vincenti, il Nuovo Foro e la Grande Malatestiana e un nuovo motore propulsivo, la cabina di regia. Giochiamoci bene le nostre carte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento