Carisp, le associazioni di consumatori: "Sì alle azioni di responsabilità"

Federconsumatori, Adoc e Adiconsum prendono parola alla vigilia dell'assemblea in programma mercoledì

L'assemblea dei soci della Cassa di Risparmio di Cesena "voti a favore dell’azione di responsabilità nei confronti degli ex dirigenti dell’Istituto di Credito". Questo l'auspicio di Federconsumatori, Adoc e Adiconsum alla vigilia dell'assemblea in programma mercoledì. Ribadendo "il giudizio positivo circa l’azione di responsabilità proposto da Cassa di Risparmio di Cesena", le associazioni dei Consumatori ritengono "sia giunto il momento di dare risposte ai risparmiatori che hanno visto crollare il prezzo delle azioni della banca".

Visto l’imminente passaggio dell’Istituto di Credito al gruppo Crèdit Agricole, le tre associazioni ribadiscono "come i risparmiatori traditi attendano ancora risposte chiare. Ben venga l’azione di responsabilità nei confronti degli ex amministratori ma non si dimentichino gli impegni assunti con il territorio. I warrant sono stati considerati come un preciso impegno da parte della Banca di intraprendere un percorso di compensazione e di rinsaldare i rapporti con i propri soci e con il territorio.  Federconsumatori, Adoc e Adiconsum rappresentano centinaia di nuclei familiari che hanno visto andare in fumo i risparmi di una vita e che aspettano una risposta concreta. In ogni occasione le tre Associazioni hanno rinnovato l’invito a Cassa di Risparmio di Cesena di istituire un tavolo di confronto nel quale portare le istanze dei singoli risparmiatori e poter trovare una valida soluzione".

"Ad oggi queste richieste sono ancora rimaste inascoltate, per questo motivo sono stati presentati i primi ricorsi all’Arbitro delle Controversie Finanziarie - proseguono -. Al giudizio dell’Arbitro, attivo alla Consob dal gennaio scorso, è possibile sottoporre le controversie tra un investitore “retail” ed un intermediario.  Le dispute su cui l’arbitrato si esprime sono relative alla violazione  da parte degli intermediari degli obblighi di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza; i legali che collaborano con le Associazioni e che seguono la drammatica vicenda della banca sin dalle prime battute, dopo aver visionato molte posizioni di singoli investitori ritengono che Cassa di Risparmio di Cesena non abbia sempre operato con diligenza, correttezza e trasparenza nel momento in cui vendeva ai clienti i propri titoli".

Le associazioni "colgono l’occasione per rinnovare l’invito a coloro che ancora non hanno intrapreso alcuna azione a tutela dei propri risparmi, a recarsi agli sportelli delle tre associazioni e ad inviare una comunicazione alla banca richiedendo copia integrale della documentazione inerente l’acquisto delle azioni. Questa operazione è necessaria a valutare la posizione di ogni singolo investitore- risparmiatore". 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento