Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Carghini (Confcommercio): "Rendere unico il nostro formaggio di fossa"

Il presidente Confcommercio Sogliano: "La globalizzazione ci ha tolto l’aura della capitale di questa straordinaria produzione"

"Quando ero bambino venivano ad acquistare il formaggio di fossa a Sogliano persone dalla Svizzera e dalla Germania e per noi del posto era un motivo d’orgoglio che ci faceva sentire importanti per la unicità di Sogliano, per ciò che la rendeva unica ed irripetibile. Poi è arrivata a la standardizzazione, la globalizzazione con il formaggio di fossa in vendita tutto l’anno nei supermercati, che ci ha tolto l’aura della capitale di questa straordinaria produzione che fino ad allora ci aveva contraddistinto". A ricordarlo è Andrea Carghini, presidente Confcommercio Sogliano, che lancia la proposta per far tornare in auge un prodotto realizzato con estrema cura.

"Certo - prosegueCArghini - è cambiato il mondo, e non si tratta di rimpiangere i bei tempi andati, ma di ragionare su quali politiche si possono adottare per continuare a valorizzare la produzione locale del formaggio di fossa, che resta il nostro vanto principale. Le domeniche di festa con l’apertura delle buche hanno richiamato un buon pubblico sagraiolo, ma il problema resta quella di trovare il modo, se esiste, di ripristinare l’antica unicità soglianese. Una sfida epocale per il futuro del nostro paese, dove la rete distributiva è radicata e resiste, dove c’è sostanziale benessere e un livello di servizi avanzato grazie anche ai proventi della discarica, ma se si vuole pensare in prospettiva non si può eludere la questione che ho sottoposto. Insieme a quella di una più agevole raggiungibilità di Sogliano grazie a strade meglio mantenute, che consentano ai visitatori di raggiungerci e godere delle nostre bellezze ambientali, agrituristiche ed enogastronomiche".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carghini (Confcommercio): "Rendere unico il nostro formaggio di fossa"

CesenaToday è in caricamento