Energia

Bilancio 2023 con utile record e boom energie rinnovabili per il Consorzio Risorse Energetiche

Confermati presidente ed amministratoredDelegato, ora il Consorzio punta sulla clientela domestica

L’assemblea dei soci del Gruppo Cre ha approvato il bilancio d’esercizio 2023. Un anno che nonostante l’attesa contrazione dei ricavi, derivante dai prezzi in discesa e dalla riduzione dei volumi intermediati, si chiude con tutti i parametri in buona salute e con la soddisfazione dei soci sia per il conguaglio positivo riconosciuto che per l’andamento del gruppo. Il fatturato consolidato si è attestato a quota 347 milioni di euro e il bilancio ha registrato un utile netto di circa 3 milioni di euro, dopo il conguaglio positivo riconosciuto ai soci. Nel settore dell’energia Il 2023 è stato un anno di transizione, che ha visto un lento rientro dei mercati energetici a valori più vicini a quelli precedenti alla crisi del gas russo, sebbene i prezzi siano stati comunque ancora sostenuti.

Durante l’assemblea il presidente del Consorzio, Giancarlo Ferlini, confermato nel proprio ruolo, ha espresso soddisfazione per l’andamento gestionale e per il pieno supporto dei soci all’attività del gruppo, che anche nei momenti di agitazione del mercato, hanno fatto sentire il proprio impegno e la convinzione sulla validità della scelta consortile, oltre che l’apprezzamento per i risultati ottenuti. “Il Consorzio ha raggiunto un importante traguardo nel 2023 - ha aggiunto il presidente - aumentando significativamente il volume di energia da fonti rinnovabili grazie alla produzione di alcuni soci. Questo volume ha coperto circa un terzo del fabbisogno energetico del Consorzio, confermando la sensibilità e il concreto coinvolgimento dei Soci nella transizione energetica”.

Commentando l’andamento dell’assemblea e le prospettive future, l’amministratore delegato, Vincenzo Maria de Rosa, ha ribadito: “chiudiamo un anno che ci ha dato grandi soddisfazioni, e il sostegno confermatoci dalla nostra solida compagine sociale ci dà la forza per poter ambire a traguardi più importanti. L’apertura che stiamo realizzando con E.Co Energia Corrente nei confronti del mercato domestico viene incontro ad una richiesta che proviene forte dal mercato, dove i consumatori sono stanchi di essere in balia di continue e insistenti telefonate che promettono confusi e velleitari risparmi. Al contrario di tanti altri operatori, noi crediamo nell’affidabilità, nella serietà, e nella trasparenza, perché questo è quello che ci ha distinti e fatto crescere nel mondo delle aziende e questo è l’approccio che vogliamo seguire anche con i privati.”

Sotto il profilo commerciale, tramite la controllata E.Co Energia Corrente, sono state gettate le basi per un nuovo corso che nei piani dovrà aumentare ulteriormente la presenza commerciale del gruppo nel settore. La capacità resiliente dimostrata nella crisi del 2022 ha rafforzato la convinzione che E.Co sia ormai pronta per ambire ad un ruolo più importante. La fine del regime di maggior tutela, l’apertura alla platea dei consumatori domestici e il riconoscimento in termini di apprezzamento e fedeltà che gli stessi hanno finora attribuito ad E.Co, indirizzano verso una campagna commerciale nuova, destinata ad accrescerne la presenza nel segmento. In questo senso la decisione di investire nell’importante partnership con il Cesena Calcio, che vedrà E.Co Energia Corrente come Main Partner per la prossima stagione calcistica in serie B.

Il gruppo, con sede a Cesena, è il più grande Consorzio nazionale operante come “Utente del Dispacciamento” nel settore dell’energia, ed ormai l’unico operante in Romagna. Con circa 130 soci all’attivo, la compagine sociale è la rappresentazione di uno spaccato molto significativo del territorio composto da aziende agroindustriali di rilevanza nazionale, come Conserve Italia, Agrintesa, Apofruit, al fianco di altre grandi realtà del mondo industriale come Deco, Consorzio Celldi Livorno, Power (Confcooperative), Gruppo Bonfiglioli, Aeroporto di Olbia, Consorzio Italia del Gusto, Aren Electric Power, per citarne alcune.

E.Co è attivamente impegnato nella transizione energetica e nella diffusione dei valori degli obiettivi Esg. Ha dimostrato capacità di guardare al futuro, portando avanti progetti pilota per la nascita di Cer (Comunità Energetiche Rinnovabili) e aumentando la gestione dell’energia riveniente da impianti rinnovabili. È da tempo strutturato per supportare la mobilità elettrica, dove riveste il ruolo di EMP (E-mobility Provider). E.Co Energia Corrente, con la sua divisione dedicata specificamente alla mobilità sostenibile, è stata la prima ad installare nel Comune di Cesena 10 “colonnine di ricarica”, e la prima a installare nello stesso territorio una stazione di ricarica Ultraveloce (Hpc, nei pressi del Complesso Montefiore).

La sua squadra conta circa 55 Risorse tra dipendenti e professionisti, un Team giovane ed impegnato ogni giorno nei valori e negli obiettivi aziendali. Opera in acquisto sui mercati italiani ed internazionali, attraverso la propria Sala Trading collegata con tutte le principali piattaforme di scambio dei prodotti energetici. Quest’anno nei piani prevede la redazione del primo bilancio di Sostenibilità, ritendendo che gli aspetti etici ma anche la valenza economica di certe scelte, siano fondamentali per gli obiettivi di posizionamento strategico aziendale, nel rispetto del benessere dell’ambiente e delle persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio 2023 con utile record e boom energie rinnovabili per il Consorzio Risorse Energetiche
CesenaToday è in caricamento