Bilanci preventivi, Confcommercio Cesena ai 15 Comuni: "Tariffa rifiuti da abbassare"

Continua ad aumentare la tassa rifiuti per cittadini e  imprese: nel 2018 è arrivata a 9,5 miliardi di euro con un incremento, dal 2010, del 76% (+4,1 miliardi di euro)

Continua ad aumentare la tassa rifiuti per cittadini e  imprese: nel 2018 è arrivata a 9,5 miliardi di euro con un incremento, dal 2010, del 76% (+4,1 miliardi di euro). Aumento generalizzato anche per la Tari pro-capite: la più elevata nel Lazio (261 euro), in Emilia Romagna è a 211, 7.

Lo rimarca Confcommercio Cesena. “ Questo è il quadro generale. In quasi tutte le categorie merceologiche - mette in luce l presidente Augusto Patrignani - si continuano ad applicare coefficienti tariffari in crescita. Tra le attività che pagano di più, ortofrutta, fiorai e pescherie; i maggiori aumenti per discoteche, ristoranti, negozi di abbigliamento, librerie. Questi i principali risultati del secondo monitoraggio dell'Osservatorio Tasse Locali di Confcommercio (www.osservatoriotasselocali.it), strumento permanente dedicato alla raccolta e all'analisi di dati e informazioni sull'intero territorio relative alla tassa rifiuti I) pagata dalle imprese del terziario. l tema dell’efficienza del servizio di gestione rifiuti, insieme alla relativa tassazione costituisce da tempo oggetto di particolare attenzione per il mondo delle imprese del cesenate. Confcommercio Cesena da anni è impegnata in un’azione di tutela delle imprese e di richiesta agli enti decisori di definire tariffe puntuali che rispecchino e rispettino l’entità dei rifiuti effettivamente erogati e smalti. Ai 15 comuni del comprensorio , in vista dei nuovi bilanci preventivi, chiediamo di diminuire i costi per le imprese.Tra i vari tributi, la tassa sulla gestione dei rifiuti è quella che ha registrato i maggiori aumenti che nell'ultimo quinquennio. Gli aumenti si sono riflessi in livelli tariffari ingiustificati e a tratti disomogenei fra territori.La nostra richiesta è quella di giungere ad una tariffa puntuale corrispettiva al reale peso dei rifiuti prodotti”.

"Un altro problema molto avvertito dalle imprese - aggiunge Patrignani - è l’attribuzione di tariffe bollette che non corrispondono rispetto ai dati delle metrature e degli altri coefficienti che determinano l’ammontare delle tariffa-. Per cercare di porre un freno a disagi e incongruenze, Confcommercio Cesenate ha dunque istituito da tempo lo sportello Tari, rendendosi disponibile con la propria struttura a realizzare su richiesta degli associati una prima verifica della superficie soggetta a tassazione, propedeutica ad una eventuale successiva operazione di revisione di superficie tassabile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In alcuni Comuni del cesenate - conclude Partigiani - la Tari è lievemente diminuita. A Cesena, nel 2018 è diminuita, del 2,3% rispetto al 2017, ma bisogna fare di più per avere tariffe più eque corrispondenti a quanti rifiuti le categorie producono. Per le imprese del terziario restano immutati divari di costo tra medesime categorie economiche a parità di condizioni e nella stessa provincia e territorio e occorre una profonda revisione dell'intero sistema che rispetti il principio europeo ‘chi inquina paga' e tenga conto delle specificità di determinate attività economiche”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento