Bagno di Romagna, ricostruzione della Pro Loco: "Cerchiamo la collaborazione dei cittadini"

Si è svolto giovedì sera l’incontro pubblico convocato dall’amministrazione comunale del Comune di Bagno di Romagna per un confronto aperto circa la situazione e le prospettive della Pro Loco locale

Si è svolto giovedì sera l’incontro pubblico convocato dall’amministrazione comunale del Comune di Bagno di Romagna per un confronto aperto circa la situazione e le prospettive della Pro Loco locale. Alla riunione, che ha ricevuto la partecipazione di un’ampia rappresentazione della cittadinanza bagnese, erano presenti e sono intervenuti anche il Presidente dell’Unpli Regionale, Stefano Ferrari, ed i due rappresentati dell’Unpli nazionale e provinciale, Maximiliano Falerni e Atos Mazzoni. Per l’amministrazione comunale c'erano il sindaco Marco Baccini e il vicesindaco Alessia Rossi.

Lo scopo dell’incontro era quello di condividere con i cittadini il quadro dello stato dell’ente e quello di sondare le disponibilità della comunità locale a mettersi a disposizione per il futuro dell’ente associativo stesso, dopo anni di difficoltà. “La ricostruzione di una Pro Loco attiva e partecipata ci preme molto ed a seguito delle elezioni ci siamo impegnati a stimolare tra i cittadini un consenso ed un interesse rinnovati verso la Pro Loco”, afferma Rossi.

“L’intento dell’Amministrazione – interviene  Baccini – è quello di creare un concreto  supporto al programma di iniziative turistiche con eventi e manifestazioni locali a complemento delle azioni strutturali che l’Amministrazione ha in animo di mettere in campo, al fine di elevare complessivamente la qualità del servizio turistico e permettere a Bagno di raggiungere quei livelli di eccellenza di cui il borgo ed i suoi cittadini hanno tutte le potenzialità”.

“In questo contesto – continua il sindaco – una Pro Loco attiva e partecipata si porrebbe come il traino ed il centro di riferimento per le altre associazioni, per gli operatori locali e per i cittadini stessi, con i quali creare una rete coordinata di attività ed iniziative, grazie al coinvolgimento di tutti in un rapporto sinergico, dal quale il turismo locale e la qualità della vita potrebbero trarre solo vantaggi tangibili. Se riusciremo in questo tentativo, il coinvolgimento che stiamo cercando assumerà un carattere identitario anche per i più giovani, così come era in passato”.

“Certamente – chiude il sindaco – il compito dell’Amministrazione deve limitarsi a stimolare e coordinare il coinvolgimento, lasciando poi alla maturità ed all’iniziativa dei cittadini la gestione della Pro Loco, secondo quei principi di autonomia e libera iniziativa”.

Concetti quelli espressi dal sindaco e dal vice con delega al turismo che sono stati ribaditi anche dal presidente regionale dell’Unpli Ferrari, che ha portato anche alcuni di esempi delle collaborazioni che l’Unpli sta portando avanti con gli altri enti territoriali.

“Già la folta partecipazione di cittadini – continua  Rossi – è stato un segnale forte, che fa ben sperare sulla prossima riattivazione della Pro Loco, per la quale abbiamo chiesto ai presenti di essere costruttivi, propositivi e soprattutto uniti”. In occasione della riunione, è emerso infatti l’intento positivo di un gruppo di cittadini ad impegnarsi per portare avanti il progetto ed a breve sarà convocata l’Assemblea per la nomina del nuovo Consiglio Direttivo, che avrà il compito di predisporre un progetto di attività sul quale ricostruire il consenso della comunità locale e dell’Amministrazione.

In modo analogo è stata convocata una riunione sul tema Pro Loco anche ad Acquapartita, che si terrà martedì alle 20:15 presso l’Albergo Ristorante “Cacciatore”. Anche in questo caso la volontà dell’Amministrazione è quella di dare un supporto ed uno stimolo alla Pro Loco locale, cercando di ricreare quello spirito di unione e condivisione a supporto della sua attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento