Economia

Campioni contro i cyber attacchi, il fondatore è anche dj: "In competizione col colosso Ibm, un'azienda scelse noi"

La piattaforma FlashStart è stata inventata e messa a punto proprio qui a Cesena e ora viene esportata in tutto il mondo

Il gruppo "FlashStart Group Srl", di cui il fondatore e Ceo è il cesenate Francesco Collini, conosciuto dal mondo della notte come Frantz perché vocalist, dj e conduttore radiofonico su Radio Centrale di "Drive Time", è tra le piattaforme più conosciute al mondo in questione di protezione su internet, ovvero Cybersecurity della navigazione. Unica piattaforma italiana, non ha competitor nel Bel Paese ma si confronta con i colossi mondiali. La piattaforma FlashStart è stata inventata e messa a punto proprio qui a Cesena e ora viene esportata in tutto il mondo. Più precisamente è operativa in oltre 150 Paesi e se si pensa che due anni fa era a quota 100 Paesi, si capisce quanto in questo periodo abbia lavorato per esportare un prodotto italiano e far apprezzare la tecnologia nostrana anche fuori dalle Alpi. Ma andiamo con ordine.

Francesco Collini quando è nata l'azienda?
L'azienda è nata nel 2001 e per 11 anni abbiamo svolto attività di consulenti informatici. Diciamo che abbiamo avuto due vite: la prima di consulenti, la seconda vita è stata quella di programmatori e installatori di software. E' successo tutto nel 2012, l'anno del nevone. Abbiamo avuto l'intuizione che all'azienda mancasse qualcosa. I software per la sicurezza, per intenderci quelli che combattono i virus, erano complicati, non ce n'era uno che parlasse italiano. Così nel febbraio del 2012 abbiamo fatto nascere FlashStart Cloud, la prima piattaforma di filtro internet italiano. E' andata molto bene da subito. Prima si è espansa a piattaforma regionale, poi a piattaforma nazionale.

Poi, quando c'è stata la svolta?
La svolta è avvenuta nel 2015 quando ci ha contattato un'azienda tedesca, la Bintec, che produce router, che stava cercando un'azienda che producesse un filtro da far girare nei loro apparati. Dovevano scegliere tra noi o Ibm. All'improvviso, pur essendo un'azienda piccolissima che non lavorava ancora all'estero, ci siamo ritrovati a competere contro un mostro del settore come Ibm. Abbiamo dovuto anche combattere un certo pregiudizio tedesco nei confronti della tecnologia italiana, ma alla fine la Bintec ha scelto noi. E' stato un gran successo per l'azienda e, tra l'altro, abbiamo imparato anche una lezione: che all'estero sono molto più pratici e concreti di quello che siamo in Italia. All'estero non guardano se un'azienda ha tanti impiegati, è solida o ha una storia alle spalle. All'estero danno molto più peso ai risultati: il prodotto deve funzionare, dev'essere semplice ed efficace e l'azienda, se c'è bisogno, sia subito operativa. E io mi sono innamorato di questo modo di valutare le aziende perché siamo stati messi sullo stesso piano di Ibm o di altri players. Bintec è diventata nostra cliente e lo è tuttora. Ci chiese di mettere un server in Germania, e noi scegliemmo Francoforte. Fu il primo trampolino di lancio ma in quello stesso momento nacque il problema dei "servizi distribuiti". Dovevamo attrezzarci per il nuovo mercato estero. Così abbiamo iniziato a mettere dei nodi, praticamente dei server su diversi Paesi per migliorare la velocità della nostra piattaforma. A oggi ne abbiamo 30 dislocati in varie parti del mondo.
 
In quali Paesi lavorate di più?
Lavoriamo un po' dappertutto, in Australia, negli Stati Uniti, in Europa, in Sud Africa. Ma anche in Sud America. Anzi, in Sud America siamo il filtro internet più veloce, negli altri Paesi siamo veloci come i nostri competitor. A livello globale siamo considerati tra i primi 10 DNS sicuri più veloci al mondo.

Quanti dipendenti ha l'azienda?
Siamo 8 dipendenti più 7 esterni che lavorano con noi in pianta stabile. Ma stiamo cercando ancora 4 o 5 figure tra diplomati e laureati in Ingegneria perché il nostro obiettivo è crescere. L'importante è che abbiano talento e spirito di squadra.

Quali sono i mercati tecnologici più in crescita?
L'Europa è un mercato che cresce molto, la Germania, la Spagna e il Regno Unito. Ma anche l'Egitto sta crescendo. Proprio in questi giorni in azienda stiamo aspettando una rappresentanza dal Cairo per concludere un affare. In Asia, da quest'anno, siamo fornitori dei filtri che rendono sicura la navigazione dei clienti che si appoggiano a due importanti provider satellitari, Measat  Kacific. E gli Stati Uniti, vinta la diffidenza iniziale del “made in Europe” stanno crescendo in modo importante.

Il mercato in cui vi state affermando di più?
Beh, ultimamente l'America Latina. E intendo Colombia, Venezuela, Ecuador, Brasile, Perù, Argentina e Uruguay. Il Sud America, se può, compra dall'Europa e non dagli Stati Uniti. La differenza la fanno le persone, in Europa, e soprattutto in Italia abbiamo la capacità di parlare, di spiegare, la pazienza di creare interfacce facili, efficaci. Siamo buoni comunicatori e in Sud America apprezzano questa qualità più di ogni altra cosa. In Uruguay da novembre dello scorso anno mettiamo in sicurezza tutti gli studenti delle scuole pubbliche. Sono passati dal prodotto di Cisco Umbrella al nostro FlashStart. Abbiamo più di 400 partner nel mondo gestiti internamente da noi. Sono manager service provider. Noi piacciamo a loro come lavoriamo e ci comprano per i loro clienti.

Di giorno lavori nel settore della sicurezza informatica, di notte fai il dj e il vocalist in discoteca, oltre a fare il conduttore radiofonico per Radio Centrale. Come concili i due Franceschi?
Dalla notte al giorno porto la creatività che serve anche in un lavoro così informatico. Noi dobbiamo comunicare, dobbiamo essere efficaci e arrivare a tutti. Quello che faccio come vocalist e dj è questo. E gli stessi principi valgono nel mio lavoro di giorno. Il mio lavoro di Ceo di FlashStart mi è servito a essere più concreto e organizzativo, anche queste doti che servono nel mondo dei locali. Penso che sia Molo95 che Energy apprezzino anche le mie qualità organizzative.

Ma visto che lavori di giorno e di notte, hai un po' di tempo libero per le questioni di cuore?
Per ora sono single, ma se arriva la persona speciale ci sarà sicuramente posto e tempo!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campioni contro i cyber attacchi, il fondatore è anche dj: "In competizione col colosso Ibm, un'azienda scelse noi"
CesenaToday è in caricamento